|
adsp napoli 1
24 aprile 2024, Aggiornato alle 19,49
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

Blue Italian Growth e Federazione del Mare firmano intesa con Cluster Maritime Mauritanien

L'obiettivo è quello di accelerare la cooperazione tra gli operatori marittimi nel Mediterraneo occidentale


Con l'obiettivo di accelerare la cooperazione tra i cluster marittimi nel Mediterraneo occidentale ed i relativi facilitatori dell'innovazione, l'8 giugno a La Spezia e oggi 9 giugno a Roma, Giovanni Caprino, presidente del Cluster BIG - Blue Italian Growth, e Mario Mattioli, presidente della Federazione del Mare, hanno firmato un accordo con Hamadi Baba Hamadi, presidente del Cluster Maritime Mauritanien, facilitato dall'assistenza tecnica assicurata dai WestMed National Hubs dei due paesi coinvolti, in linea con la roadmap della WestMED Cluster Alliance (WMCA).

Questo primo incontro di consultazione tra i cluster marittimi italiani ed il cluster mauritano è stata l'occasione per un ampio scambio di vedute su tutti i temi della blue economy in entrambi i Paesi. In accordo con le linee guida dei due governi e le priorità dell'iniziativa WestMED per la promozione della blue economy nel Mediterraneo occidentale, i tre presidenti hanno concordato, in conformità con i principi che regolano le relazioni tra i cluster all'interno della Westmed Maritime Cluster Alliance, i seguenti punti: 

1. l'istituzione di un meccanismo di partenariato, consultazione regolare e scambio di informazioni ed esperienze;
2. la partecipazione congiunta a simposi, conferenze ed eventi legati alla blue economy; 
3. la facilitazione dei rapporti tra gli attori dell'economia blu dei due Paesi; 
4. lo sviluppo di un adeguato meccanismo di assistenza tecnica e di cooperazione per sostenere lo sviluppo del cluster marittimo mauritano; 
5. il regolare scambio di incontri e visite tra i tre cluster; 
6. l'implementazione di opportunità per la realizzazione di progetti congiunti nei diversi settori della blue economy; 
7. l'impegno dei tre cluster a formare consorzi per facilitare la partecipazione ai bandi per progetti pubblici in Mauritania, coinvolgendo partner locali e promuovendo lo sviluppo delle PMI. 

Al termine dell'incontro, i tre presidenti hanno sottolineato con soddisfazione la qualità della cooperazione bilaterale tra i due Paesi, che sarà rafforzata dall'imminente apertura dell'Ambasciata italiana a Nouakchott.
 

Tag: economia