|
Porto di Napoli
15 gennaio 2019, Aggiornato alle 17,10
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Politiche marittime

Benevento, Capitaneria e Forestali tutelano i fiumi

Operazione congiunta per il sequestro dei depuratori che recapitano le loro acque nel Calore e nel Sabato 


Azoto ammoniacale, tensioattivi totali, solidi sospesi, escherichia coli. Sono alcune delle sostanze altamente inquinanti trovate dai tecnici dell'Arpac nei fiumi Calore e Sabato della provincia di Benevento. Per questo motivo è stata avviata un'operazione congiunta tra la Capitaneria di Porto di Torre del Greco e il Gruppo Carabinieri Forestale di Benevento per il sequestro preventivo di numerosi depuratori comunali che recapitano le loro acque nei due fiumi.


L'intervento rientra nell'ambito di un procedimento penale nei confronti degli amministratori di alcune società di gestione dei servizi di depurazione dei comuni di Benevento, Moiano, Melizzano, Apollosa ed Arpise, per i delitti di "Inquinamento ambientale" e "frode in pubblica fornitura" nell'esecuzione del contratto di appalto del servizio di gestione e manutenzione dei medesimi depuratori.