|
adsp napoli 1
21 maggio 2024, Aggiornato alle 18,55
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Logistica

Balzo a marzo per il mercato dell'auto: più 40,8%

La notevole crescita delle immatricolazioni imputabile a un miglioramento della situazione delle supply chain globali


Le 168.294 auto immatricolate nel mese di marzo in Italia segnano una crescita del 40,8%, un balzo atteso da anni, imputabile a un miglioramento della situazione delle supply chain globali, anche se si confronta con una perdita di circa il 30% del marzo 2022, quando le immatricolazioni, inficiate dall'attesa degli incentivi, furono solo 119.548 unità. Il buon andamento del mese scorso, precisa Unrae (Unione Nazionale Rappresentanti Veicoli Esteri), porta la crescita del primo trimestre al 26,2% con 427.019 immatricolazioni rispetto alle 338.316 del gennaio-marzo 2022 (-20,6% sulle 538.060 del primo trimestre 2019).

Con l'ultima ratifica del Consiglio Europeo sul divieto di vendita di auto nuove con motori endotermici dal 2035, tranne quelle alimentate a carburanti sintetici (e-fuels), Michele Crisci, presidente dell'Unrae, auspica che sia concluso il clima di confusione che ha accompagnato il dibattito su questo tema. "Sulla transizione energetica del settore – afferma Crisci – pensiamo che ci sia bisogno di chiarezza e che ritardi, indecisioni e messaggi allarmistici non aiutino gli investimenti delle imprese e i consumatori a fare le loro scelte nel percorso avviato. La riduzione delle emissioni è una precisa indicazione europea e la transizione energetica è un dovere sociale, oltre che una imperdibile opportunità economica verso un grande progresso tecnologico sostenibile".

Tag: automotive