|
napoli 2
02 luglio 2020, Aggiornato alle 08,55
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

speciale1
Logistica

Autotrasporto, in Campania arriva il "costo di security"

25 euro per container, dal primo febbraio 2020, nei terminal delle aziende strutturate. Fai-Conftrasporto: "Li spenderemo in equipaggiamento, formazione, recuperando parte dei costi di servizio"

(itc-verona.com)

di Paolo Bosso

Con una lettera alle associazioni di categoria Accsea, Assospena, Assoagenti e Confetra, la Fai-Conftrasporto della Campania comunica che le imprese di autotrasporto che operano all'interno del cluster portuale della regione, in seguito all'assemblea della sezione container tenutasi venerdì, hanno stabilito un nuovo "costo di security" a partire dal primo febbraio 2020, per la movimentazione all'interno dei terminal delle aziende di autotrasporto strutturate. Si tratta di 25 euro per container, con cinque giorni di free-time, per il ritiro e l'ingresso dei contenitori pieni. Le aziende, inoltre, si riservano l'addebito di ulteriori costi per eventuali altri servizi come la sosta o altri tipi di movimentazione.

La riunione della sezione container, precisa la Fai, ha visto la partecipazione attiva dei dipendenti delle società di autotrasporto e delle organizzazioni sindacali presenti in azienda, «nell'ottica di migliorare e garantire condizioni di maggiore sicurezza dei propri collaboratori, dei dipendenti, anche all'interno dei loro terminal privati, e non solo per il personale viaggiante, nel rispetto del rinnovo del CCNL della logistica».

Il "costo di garanzia" si ispira ai principi dettati dal Dlgs 81/08 (Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro) e sarà destinato al miglioramento degli equipaggiamenti, alla formazione specifica del personale e anche al recupero di una parte dei costi di servizio.

-
credito immagine in alto