|
adsp napoli 1
23 febbraio 2024, Aggiornato alle 19,53
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Autotrasporto, cresce anche il mercato dei ricambi

Le performance registrate dall'Aftermarket Truck sono le migliori degli ultimi cinque anni di analisi del settore


Secondo i dati del Barometro Aftermarket Truck forniti da Anfia (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica), il 2023 ha segnato un periodo di notevole sviluppo per il mercato aftermarket truck, il cui fatturato registra un incremento del 16% rispetto al 2022, del 19% rispetto al 2021 e del 44% rispetto al 2020. 

Tutti e quattro i trimestri del 2023, spiega Anfia, hanno riscritto gli standard di performance, registrando i fatturati trimestrali più alti dei cinque anni di analisi. In particolare, il trimestre iniziale di gennaio-marzo ha realizzato il fatturato trimestrale più alto degli ultimi cinque anni, con il trimestre ottobre-dicembre a seguire in termini di eccellenza. Anche le prestazioni di luglio-settembre e aprile-giugno sono state decisamente positive, completando così un anno di risultati d'eccezione.

Il mercato aftermarket (post-vendita) riguarda tutti i ricambi dei veicoli e non solo. Questa la filiera:
-    Produttori o componentisti – la filiera parte ovviamente dalle realtà che si occupano della produzione de ricambi. Queste possono essere delle multinazionali con importanti collaborazioni coi grandi brand utomotive ma anche delle piccole realtà specializzate in aree specifiche, come le parti in gomma o la carrozzeria;

-    Distributori – appena usciti dalla fabbrica, i ricambi dei camion passano nei magazzini dei grandi distributori, il cui compito sarà rivendere gli stock di merce ad altri distributori partner che coprono zone geografiche precise;

-    Ricambisti – i componenti giungono presso gli scaffali dei ricambisti, il cui compito è vendere i pezzi alle officine o direttamente al consumatore finale attraverso la vendita al banco o un e-commerce;

-    Officine – l'ultimo passaggio della filiera riguarda l'installazione del componente a bordo della vettura: questo può avvenire in maniera autonoma col fai-da-te ma nella maggior parte dei casi avviene tramite l'officina che si occupa della manutenzione ordinaria e straordinaria della vettura.