|
adsp napoli 1
03 febbraio 2023, Aggiornato alle 13,49
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Autotrasporto, cosa non si può trasportare nel Regno Unito

Cabotaggio con ingresso a vuoto, trasporti combinati nello stesso carico e triangolazione (in alcuni casi). Il dipartimento inglese dei trasporti introduce delle novità

(Tony Harrison/Flickr)

Il ministero delle Infrastrutture ha trasmesso un'informativa del dipartimento per i trasporti del Regno Unito dove si comunicano alcune novità che riguarderanno gli autotrasportatori comunitari che viaggiano in Gran Bretagna. In una nota Fai-Conftrasporto spiega agli associati le cose da sapere

Queste novità, spiega l'informativa, hanno l'obiettivo di uniformare la legislazione interna al trade and cooperation agreement siglato con l'Unione europea stipulato a dicembre 2020. Interessano delle tipologie di operazioni che non sono consentite al trasportatore britannico nel territorio della Ue. Pertanto, dall'inizio del 2023 il Regno Unito rimuoverà la possibilità per i trasportatori con sede nell'Ue di eseguire nel suo territorio le seguenti operazioni:

• trasporti di cabotaggio dopo l'ingresso a vuoto nel Regno Unito;
• trasporti combinati. La nota del ministero specifica alcuni tipi di trasporto intermodale in cui le merci sono trasportate nella stessa unità di carico o veicolo, utilizzando due o più modalità di trasporto;
• il diritto di triangolazione avvalendosi della licenza comunitaria, e quindi la possibilità per gli operatori con sede negli stati membri dell'Ue di ritirare le merci nel Regno Unito per poi recarsi in un Paese extra Ue per consegnare tali merci. La triangolazione rimane invece consentita utilizzando un permesso CEMT.