|
napoli 2
29 maggio 2020, Aggiornato alle 16,16
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

speciale1
Logistica

Autotrasporto, accordo Abi-Conftrasporto per la liquidità

Servirà ad allungare i finanziamenti, sospendere i pagamenti e trovare in generale più strumenti e risorse per venire incontro alle imprese


Oggi è stato firmato un accordo tra l'Associazione Bancaria Italiana (Abi) e Conftrasporto per permettere l'accesso al credito alle imprese di trasporto e logistica in quello che si preannuncia un lungo periodo di crisi di liquidità. L'accordo mira a supportare finanziariamente le imprese prevedendo la sospensione e l'allungamento dei finanziamenti, oltre al finanziamento dei progetti di investimento e al rafforzamento della struttura patrimoniale delle aziende.

«Un passo fondamentale, in questo momento è importante che banche e imprese siano vicine. Ora è urgente una semplificazione delle procedure», commenta Fabrizio Palenzona, presidente di Conftrasporto-Confcommercio, a cui aderiscono più di 30 mila imprese associate. «I finanziamenti - continua - per far fronte alla pesante crisi di liquidità che sta investendo un numero elevatissimo di imprese sono fondamentali. È molto importante anche il fatto che questo accordo ha rilevanza nazionale. Le iniziative che il governo ha assunto sul tema dello stanziamento di risorse per sostenere la liquidità  sono decisive per la sopravvivenza del sistema economico e produttivo del nostro Paese. Quella che pare sottovalutata è l'urgenza di una semplificazione delle procedure».

«Chi vive giorno per giorno - conclude Palenzona - la vita delle imprese, in primis le banche, sa che, se ai provvedimenti emanati e da emanare non si unisce una immediata, profonda semplificazione delle procedure tali da rendere automatico, sulla base di autocertificazioni, l'accesso  agli strumenti di garanzia previsti dal cura Italia, consentendo così agli istituti di credito  l'immediata erogazione della liquidità necessaria, si rischia di innescare un processo che, in gran parte dei casi, porterebbe alla paralisi delle imprese minandone la sopravvivenza. Bisogna fare presto, è in gioco  il futuro stesso del nostro Paese", conclude il presidente di Conftrasporto.