|
Porto di Napoli
15 dicembre 2018, Aggiornato alle 12,25
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Politiche marittime

Autorità  trasporti avvia consultazione sulle infrastrutture portuali

Fino al 2 febbraio gli operatori potranno inviare osservazioni sulla qualità e l'equo accesso


L'Autorità di regolazione dei trasporti – nata quattro anni fa e guidata da Andrea Camanzi – ha avviato una consultazione pubblica «per garantire l'accesso equo e non discriminatorio alle infrastrutture portuali». I soggetti interessati hanno tempo fino a 2 febbraio per inviare osservazioni, le quali avranno la possibilità di essere anche discusse in audizione, a chi ne farà richiesta, l'8 febbraio nella sede dell'Autorità a Torino.

Ai partecipanti si chiedono osservazioni su concessioni di spazi e banchine dei porti, sulle autorizzazioni dei servizi portuali, sulla vigilanza delle tariffe e sui meccanismi incentivanti dei canoni di concessione.

L'iniziativa rientra nel procedimento regolatorio avviato con delibera 40/2017 del 16 marzo dell'anno scorso, riguardante l'adozione di un atto di regolazione contenente il quadro metodologico e i criteri da applicarsi all'intero sistema nazionale della portualità.

Infine, il 16 febbraio scade un'altra consultazione pubblica (delibera 134/2017 prorogata con la 147/2017) per le condizioni minime di qualità dei servizi di cabotaggio marittimo passeggeri, nazionali, regionali e locali. Il procedimento è stato avviato a novembre dell'anno scorso e si concluderà il 30 aprile.