|
adsp napoli 1
24 giugno 2024, Aggiornato alle 19,40
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Logistica

Autisti, si allarga la forbice tra domanda e offerta

L'ultimo studio di Unioncamere mostra come dal 2019 la carenza cronica di autotrasportatori sia ulteriormente aumentata. Anita lancia il Gruppo Giovani

(Mike Mozart/Flickr)

Anita, l'associazione di Confindustria che rappresenta le imprese dell'autotrasporto merci e della logistica, ha presentato in occasione del Transpotec Logitec 2024 di Milano l'Osservatorio "Giovani Autotrasporto e Logistica", costituito per trovare soluzioni concrete alla carenza cronica di autisti e addetti nel comparto.

Una carenza grave, messa a fuoco nell'ambito dell'iniziativa grazie allo studio di Unioncamere-Excelsior, presentato all'evento milanese da Antonello Fontanili, direttore di Uniontrasporti, che ha evidenziato come nel periodo compreso tra il 2019 e il 2023 si sia registrata una crescita del mismatch (disequilibrio da domanda e offerta) pari a oltre 15 punti percentuali, dal 15,1% al 30,6%. Lo scorso anno, infatti, la figura dell'autista si è attestata al secondo posto della classifica per numero maggiore di assunzioni di difficile reperimento, mentre il 73% delle imprese nazionali attive nel segmento ha programmato assunzioni nello stesso periodo. Un andamento consolidato secondo Unioncamere – Excelsior, che nel primo semestre 2024 evidenzia come le assunzioni riusciranno a coprire meno della metà del fabbisogno reale di 65.430 posti di lavoro.

Per questo motivo, Anita ha promosso la creazione dell'Osservatorio "Giovani Autotrasporto e Logistica" nato con obiettivi diversi che mirano ad incoraggiare l'accesso alla professione: conoscere le aspettative professionali delle nuove generazioni; sostenere l'uguaglianza di genere, favorendo l'inclusività e l'empowerment femminile; offrire un indirizzo informato alla forza lavoro di domani, creando un punto di incontro fra il sistema imprenditoriale e gli studenti; sensibilizzare le istituzioni nazionali rispetto alla mancanza di autisti, a beneficio del sistema economico e della collettività. L'Osservatorio intende agire in proposito su 3 livelli differenti: avviando un'indagine su base empirica rispetto alla percezione della professione nei giovani provenienti dagli Istituti Tecnici Superiori diffusi sul territorio e aderenti al sistema nazionale di istruzione; informando gli stessi rispetto alle potenzialità del settore che, oltre gli stereotipi, vuole porsi in uno spazio aperto e inclusivo per offrire possibilità concrete di occupazione senza ostacoli di genere; stimolando la promozione di politiche attive per il lavoro che, in maniera strutturale, possano garantire il futuro del comparto.

«Accanto alle iniziative che mirano ad incidere sul percepito - spiega Roberto Di Marco, Vicepresidente dell'Albo dell'Autotrasporto - compaiono le azioni di sensibilizzazione: tra queste, il bando per accedere alle borse di studio fino a 2mila euro per il conseguimento delle patenti CE e di CQC; la campagna di formazione che propone moduli teorici e pratici per una guida sicura e ecosostenibile di mezzi performanti e sempre più simili ad astronavi. Inoltre, ci tengo a ricordare l'impegno per realizzare nuove aree di sosta sicure, con finanziamenti fino a 13 milioni di euro».

-
credito immagine in alto