|
adsp napoli 1
23 settembre 2022, Aggiornato alle 21,13
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Arriva "Osum", il più grande pattugliatore della Guardia di Finanza

Lungo 60 metri, costruito dal Cantiere Navale Vittoria su un progetto di Damen, è spinto da un motore ibrido diesel-elettrico dalla grande autonomia


Oggi a Genova, in una cerimonia svoltasi alla presenza del ministro dell'Economia, Daniele Franco, e del comandante generale della Guardia di Finanza, Giuseppe Zafarana, è stato preso in consegna il più grande pattugliatore della Guardia di Finanza, un P.04 Osum, costruito su progetto Damen Stan Patrol 6009.

La nave, lunga 60 metri, è stata costruita presso il Cantiere Navale Vittoria, con sede ad Adria, in provincia di Rovigo, nell'ambito del programma di cooperazione tecnica di Damen. Oltre ad essere il più grande offshore patrol vessel della Guardia di Finanza, è anche il più sostenibile con un sistema di propulsione ibrido diesel-elettrico. È arrivata nel porto di Genova il 16 settembre, al termine della prima di una serie di missioni addestrative e operative svolte lungo il confine marittimo italiano, e vi rimarrà per tutta la durata del 62° Salone Nautico Internazionale di Genova.

Entrando nei dettagli tecnici, ha un dislocamento di 527 tonnellate e un pescaggio massimo di 3,20 metri. È pensata per essere gestita da un equipaggio di trenta persone ed è molto agile, veloce e con una grande autonomia. È spinta da due motori elettrici reversibili (PTI) da 270 kW. Ha un'autonomia operativa continua fino a 15 giorni e 2 mila miglia nautiche a una velocità di crociera di 18 nodi. La velocità massima è di 26 nodi, che può tenere anche in condizioni di mare agitato, grazie a un sistema di prua "ad ascia" (axe-bow) sviluppato da Damen che consente allo scafo di tagliare le onde con una resistenza minima. A velocità inferiori, il sistema diesel-elettrico consente operazioni a basse emissioni a velocità fino a nove nodi. Può dispiegare droni sofisticati, (unmanned aerial vehicle-UAV), dal ponte di poppa e due gommoni (Rigid Hull Inflatable Boat-RHIB) da nove metri che possono anche essere schierati rapidamente.

Cofinanziate con risorse comunitarie nell'ambito del Fondo Sicurezza interna 2014-2020, il pattugliatore verrà dispiegato nelle acque dell'Unione europea e nel cosiddetto "Mediterraneo allargato", sotto bandiera dell'Agenzia europea Frontex.

«Siamo orgogliosi di dotare la flotta della Guardia di Finanza del suo primo pattugliatore offshore diesel-elettrico», commenta il membro del CdA di Cantiere Navale Vittoria, Luigi Duò. «P.04 Osum rappresenta una convergenza di innovazione e tecnologia che garantirà un significativo riduzione del consumo di carburante e delle emissioni e massima flessibilità di utilizzo operativo». Antonio Marte, global sales & marketing advisor di Damen, ha aggiunto: «È stato un piacere collaborare ancora una volta con Cantiere Navale Vittoria, questa volta per fornire alla Guardia di Finanza la loro nave ammiraglia e più innovativa. Il progetto è iniziato proprio mentre la seconda ondata di COVID-19 ha colpito l'Europa, ma è stato fatto ogni sforzo per garantire che P.04 Osum fosse consegnato in tempo e con piena soddisfazione della Guardia di Finanza. Siamo lieti che il nostro programma di costruzione locale ci abbia permesso di fornire una nave così sofisticata insieme a un partner fidato e prezioso».

Damen e CNV hanno precedenti esperienze di collaborazione per la Guardia di Finanza, con due navi Stan Patrol 5509 costruite e consegnate nel 2014.