|
napoli 2
27 settembre 2021, Aggiornato alle 13,33
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Appalti e subappalti, patto sindacati-Caronte & Tourist

Le parti si incontreranno ogni quadrimestre per fare il punto su aziende terze e contrattazioni di secondo livello



Il gruppo Caronte & Tourist e i sindacati hanno siglato un protocollo per migliorare la trasparenza degli appalti e subappalti, regolando la gestione degli affidamenti alle ditte esterne e, infine, per tutelare i lavoratori su diritti, salute e sicurezza. L'intesa è stata presentata oggi a Palermo.

Le parti si incontreranno con cadenza almeno quadrimestrale. Caronte & Tourist si impegna a realizzare rapporti sull'idoneità delle ditte terze, mentre le segreterie regionali di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti (con il coinvolgimento delle segreterie nazionali) elaboreranno questionari per i lavoratori. Il fine è quello di regolare soprattutto i subappalti. «Vengono posti paletti per le aziende appaltatrici che ne definiscano la piena tracciabilità ai fini del rispetto delle leggi e dei contratti, della vigilanza per la sicurezza sul lavoro e il rispetto dell'ambiente», spiega Alfio Mannino, segretario generale della Cgil Sicilia.

«Nel 2016 - spiega Agostino Falanga, segretario generale Uiltrasporti Sicilia - acquisendo finalmente la Siremar, C&T ha dovuto sostenere costi enormi per la manutenzione dei mezzi insieme a decine di critiche del tutto ingiuste. Il personale, tuttavia, dopo una massiccia opera di stabilizzazione, segnato dalla precarietà della precedente gestione ha ripreso la normale attività. Sarà la contrattazione di secondo livello ormai in fase di arrivo a riportare la serenità smarrita».

«Un accordo - ha sottolineato Tiziano Minuti, HR Manager di Caronte & tourist - con pochissimi precedenti nel nostro Paese. Ne siamo molto orgogliosi anche perché consideriamo questo protocollo un'altra modalità di declinazione della responsabilità sociale d'impresa nella quale fermamente crediamo». «Caronte & Tourist - commenta Vincenzo Franza, amministratore delegato del gruppo armatoriale - si è dotata di strumenti, di procedure e di forme di governance mirate a contrastare e neutralizzare preventivamente qualunque possibile elemento di opacità nello svolgimento del proprio business, e coglie ogni opportunità che si presenta per ulteriormente migliorare. Un passo ulteriore nel percorso di razionalizzazione e la massima trasparenza, che beneficia del contributo delle nostre amministratrici giudiziarie, con le quali è stata concordata anche questa iniziativa».

«Il sindacato confederale da tempo chiede alla politica una nuova regolamentazione sulle modalità per la partecipazione alle gare per appalti ed affidamenti, questo protocollo dimostra ancora una volta che le parti sociali, datoriali e sindacali, sono in grado di condividere e raggiungere obiettivi concreti in tempi rapidi», commenta Paolo Sanzaro segretario regionale Cisl Sicilia.