|
adsp napoli 1
17 maggio 2022, Aggiornato alle 08,51
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

All'interporto di Nola arriva il dropshipping

Le aziende del Nola Business Park potranno vendere i prodotti prima di averli in magazzino. Primo accordo del CIS con una startup, la eLogy

Il Vulcano Buono. Sullo sfondo, l'interporto di Nola

All'interporto di Nola nasce la piattaforma personalizzata per le aziende del Nola Business Park dedicata al dropshipping, frutto di un accordo quadro stipulato tra CIS-Interporto Campano ed eLogy, startup specializzata nei servizi per l'e-commerce. È la prima volta che l'interporto della Campania sigla un accordo con una startup. 

Il dropshipping è un metodo di vendita online che riguarda prodotti che non sono ancora materialmente in un magazzino, rappresentando oggi un terzo delle vendite online. La partnership tra Nola ed eLogy dura due anni e interesserà le quasi 500 aziende presenti nel CIS-Interporto di Nola, coinvolgendole in un nuovo campo di affari. Tramite la piattaforma di eLogy potranno vendere in Italia, Europa, Stati Uniti e Canada senza dover far fronte agli investimenti di marketing, alle difficoltà tecnologiche, logistiche e burocratiche che derivano dalla creazione e gestione di un e-commerce.

Per Claudio Ricci, amministratore delegato di CIS e Interporto Campano, la partnership è un impegno «a collaborare con una forma di imprenditoria giovane e fortemente innovativa», e «a far crescere e sviluppare tutto il sistema CIS-Interporto in tema di digitalizzazione. Infatti, questo progetto, focalizzato sul proporre alle aziende sempre nuovi strumenti per ampliare il business, si aggiunge all'accordo dello scorso anno che abbiamo concluso con Alibaba.com». Per  Marco Lanzoni, CEO e fondatore di eLogy, «la collaborazione con il Nola Business Park permetterà di superare il limite del tradizionale dropshipping, che propone nelle proprie vetrine digitali prodotti provenienti dalla Cina o da Paesi lontani».