|
napoli 2
07 luglio 2020, Aggiornato alle 13,42
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Alis promuove primo distributore Lng a Padova

Si tratta della settima stazione in Italia dove sarà possibile fare rifornimento di gas metano liquido


E' stata inaugurata oggi 21 aprile, presso l'Interporto di Padova, la prima stazione LNG/LCNG: si tratta della settima stazione in Italia dove sarà possibile fare rifornimento di gas metano liquido. Con l'occasione, sono stati inoltre consegnati 20 Iveco NP 400/LNG – i veicoli a metano pensati per le lunghe percorrenze – all'azienda Autamarocchi, che dispone di un parco mezzi di circa  3.000 mezzi ed è tra i soci fondatori di A.L.I.S. - Associazione Logistica dell'Intermodalità Sostenibile.

All'evento, in qualità di promotore dell'iniziativa, ha presenziato Marcello Di Caterina, direttore generale di A.L.I.S., che ha dichiarato: "Questo è un grande passo verso la sostenibilità ambientale. Le aziende che hanno scelto di associarsi ad A.L.I.S. dimostrano da tempo una spiccata sensibilità nei confronti delle tematiche relative alla salvaguardia dell'ambiente: molte di loro hanno già ottenuto le classificazioni dagli Enti di Certificazione Internazionale per l'utilizzo di mezzi di trasporto ecosostenibile." Ed ha aggiunto: "Tra i macro obiettivi che A.L.I.S. si pone c'è da sempre la riduzione dell'impatto ambientale provocato dal trasporto merci via terra".

L'Associazione Logistica dell'Intermodalità Sostenibile è nata lo scorso ottobre dalla volontà di promuovere il trasporto intermodale in Italia, facendone conoscere i vantaggi alle aziende italiane che operano nel settore dell'autotrasporto. E' dunque a pieno titolo la nuova organizzazione di categoria che mette a sistema tutti gli operatori del mondo dei trasporti: autotrasportatori anche monoveicolari, compagnie di navigazione, aziende ferroviarie, terminal, agenzie e spedizionieri.

Sin dall'inizio della sua attività, A.L.I.S. è entrata nella fase operativa, compiendo  interventi concreti a livello nazionale ma soprattutto internazionale. Tra questi c'è il forte segnale positivo che l'associazione ha voluto dare con l'adesione al protocollo del Centro Servizi per il Mare, inaugurato a Bruxelles: un accordo di importanza fondamentale per promuovere gli interessi del settore presso l'Ue e per avere un ruolo attivo in questo ambito.