|
napoli 2
03 luglio 2020, Aggiornato alle 18,22
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Logistica

Alis, 300 nuovi associati in 30 giorni

L'associazione logistica, nata a ottobre, è presieduta da Guido Grimaldi

Più di 300 nuove aziende associate nell'ultimo mese, per un totale di oltre 100mila posti di lavoro e un parco veicoli di oltre 60mila mezzi. E' questo il risultato positivo raggiunto da Alis, l'Associazione Logistica dell'Intermodalità Sostenibile, costituita ad ottobre 2016 da 40 soci fondatori, tutte aziende di primo piano nel settore trasporti.


"Ritengo che il successo di Alis, che ha incrementato esponenzialmente il numero dei suoi associati in soli 30 giorni di vita, nasca da una precisa esigenza di rappresentatività di tutto il settore trasporti – ha dichiarato Guido Grimaldi, presidente di Alis – Anche alla luce della recente Riforma del Sistema Portuale Italiano, che trasferisce a livello nazionale tutte le questioni a carattere strategico e decisionale, i tempi sono ampiamente maturi per una presenza associativa concreta, in grado di prendere parte attivamente ai tavoli nazionali promossi dal Governo".


La prima iniziativa promossa da Alis sarà dedicata alle esigenze del Mezzogiorno d'Italia in termini di trasporti e logistica. Nel corso dell'incontro "IL MARE PER LO SVILUPPO DEL MEZZOGIORNO. Continuità territoriale ed Intermodalità nell'area Euromediterranea", in programma sabato 10 dicembre alle ore 11 nel porto di Catania a bordo della nave Cartour Gamma, si discuterà di efficienza nei collegamenti con le grandi isole, riscatto del mezzogiorno, riduzione delle emissioni e internazionalizzazione del settore trasporti.


Dopo il saluto iniziale di Vincenzo Bianco (sindaco di Catania) e Marcello Di Caterina (direttore Generale di Alis), avrà inizio il panel di interventi con la partecipazione di Guido Grimaldi (presidente di Alis), Nunzio Martello (commissario straordinario dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia), Giovanni Pistorio (assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità della Regione Sicilia) e Enrico Finocchi (direttore generale per il Trasporto Stradale per l'Intermodalità del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti). Chiuderà gli interventi la sen. Simona Vicari, sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.