|
napoli
20 marzo 2019, Aggiornato alle 23,09
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat
Eventi

Al via Naples Shipping Week

Fino al 29 settembre, 300 relatori e 40 eventi tra stazione marittima, università, molo San Vincenzo. Al centro la cultura e l'economia del mare

Da sinistra: Eduardo Serra, Pietro Spirito, Umberto Masucci, Angela Procaccini, Peppino D'Amato, Daniela Villani, Arturo Faraone, Carlo Silva

Lunedì 24 settembre inizia la terza edizione della Naples Shipping Week, la settimana internazionale dedicata alla cultura e all'economia del mare, che si tiene ogni due anni in alternanza con la Genoa Shipping Week. È organizzata da Propeller Club Port of Naples e Clickutility Team e si terrà fino al 29 settembre. 

Gli eventi
Si prevedono 300 relatori in 40 eventi, tra cui si segnalano: la 10^ edizione diPORT&SHIPPINGTECH, forum internazionale dedicato all'innovazione tecnologica per lo sviluppo del cluster marittimo, principale evento della manifestazione, che si svolgerà il 27 e il 28 settembre alla stazione marittima di Napoli e a cui parteciperà Kitack Lim, segretario generale dell'International Maritime Organization; la Cena tra mare, cielo e terra, evento conclusivo riservato ai partecipanti della Naples Shipping Week,  ospitato a Castel Sant'Elmo. Istituzioni ospiti di questa edizione saranno la Marina Militare e il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guarda Costiera.

Il programma della settimana

Ci saranno visite ed eventi culturali organizzati fra la stazione marittima, il molo San Vincenzo, il porto di Napoli, Villa Doria D'Angri, Museo di Capodimonte e le università.

I temi
Efficienza energetica, governance dei porti, tecnologie disruptive, nuovi mercati e sicurezza sono alcuni dei temi che saranno affrontati durante la settimana che, oltre ai momenti di networking e approfondimento riservati al cluster marittimo, offrirà eventi speciali e iniziative culturali aperte alla cittadinanza e alle scuole in particolare. 18 gli istituti scolastici coinvolti per sensibilizzare i giovani sull'importanza del mare nell'economia di Napoli. In occasione della manifestazione, arriveranno a Napoli la nave Luigi Rizzo, sesta unità FREMM della Marina militare, una delle più moderne unità navali di questo tipo, e la nave-scuola "Amerigo Vespucci", entrambe visitabili dalla popolazione e dagli studenti. Novità di questa edizione saranno le visite tecniche per le scuole al Maritime Rescue Sub Center della Capitaneria di Porto di Napoli, dove vengono affrontate le emergenze e i soccorsi in mare, e ai mezzi navali.

I commenti
«Questa terza edizione - sottolinea Umberto Masucci, presidente The International Propeller Club Port of Naples - oltre a valorizzare le grandi capacità del cluster marittimo napoletano e campano, presenterà il porto di Napoli nella pienezza delle sue funzioni e con una nuova e qualificata governance. Sarà un'edizione speciale dedicata a Genova e al suo porto per dare un forte segnale di comunione nazionale. Per una settimana l'Europa e il mondo guarderanno infatti Napoli grazie a questo evento internazionale, gemellato con la Genoa Shipping Week, che coinvolgerà i principali attori riuniti qui per discutere di temi importanti e attuali. Una manifestazione con cui il Propeller vuole sottolineare il proprio ruolo di ambasciatore nel mondo dello shipping e che coinvolgerà l'intera città con iniziative divulgative, dedicando una particolare attenzione ai giovani.

«Assieme- aggiunge Pietro Spirito, presidente dell'Autorità di sistema portuale del Tirreno Centrale - dobbiamo esprimere una azione condivisa per sostenere lo sforzo dei genovesi e di tutto il Paese per la ripresa piena delle attività portuali e logistiche». 

Gli ospiti
Si segnalano: Francesco Bandiera, presidente Fedepiloti; Marco Bucci, sindaco di Genova; Ennio Cascetta, amministratore unico di Rete Austrade Mediterranee; Andrea Cioffi, sottosegretario ministero dello Sviluppo economico; Mauro Coletta, direttore generale per la vigilanza sulle autorità portuali, ministero dei Trasporti; Stefano Corsini, presidente Autorità di sistema portuale del Tirreno settentrionale; Zeno D'Agostino, presidente Assoporti; Massimo Deiana presidente Autorità di sistema portuale della Sardegna; Luigi De Magistris, sindaco di Napoli; Francesco Maria di Majo, presidente Autorità di sistema portuale del Tirreno Centro-Settentrionale; Gian Enzo Duci, presidente Federagenti; Arturo Faraone, direttore marittimo della Campania e Comandante del Porto di Napoli; Francesco Franchi, presidente Federchimica–Assogasliquidi; Rodolfo Giampieri presidente Autorità di sistema portuale Adriatico Centrale; Valter Girardelli, Capo di Stato Maggiore Marina Militare; Ugo Patroni Griffi, presidente Autorità di sistema portuale Adriatico Meridionale; Alberto Libeccio, direttore interregionale per la Campania e la Calabria, Agenzia delle Dogane; Kitack Lim, segretario generale IMO; Mario Mattioli, presidente Confitarma; Donato Marzano, Comandante in Capo della Squadra Navale, Marina Militare; Stefano Messina, presidente Assarmatori; Pino Musolino, presidente Autorità di sistema portuale Adriatico settentrionale; Giovanni Pettorino, Comandante generale Capitanerie di Porto; Sergio Prete, presidente Autorità di sistema portuale del Mar Ionio; Riccardo Rigillo, direttore generale ministero della Pesca; Edoardo Rixi, viceministro ai Trasporti; Carla Roncallo, presidente Autorità di sistema portuale Liguria orientale; Daniele Rossi, presidente Autorità di sistema portuale Adriatico Centro-Settentrionale; Francesco Russo, vicepresidente Regione Calabria; Eduardo Serra, Comandante Logistico della Marina Militare; Paolo Emilio Signorini, presidente Autorità di sistema portuale della Liguria occidentale; Pietro Spirito, presidente Autorità di sistema portuale del Tirreno Centrale; Manuela Tomassini, Head of Department B – Safety & Standards, EMSA; Denis Vukorepa, direttore esecutivo Autorità Portuale di Fiume.

«Grazie al fondamentale apporto del cluster napoletano e alle prestigiose collaborazioni che si sono consolidate tra un'edizione e l'altra, quest'anno svilupperemo sei sessioni tematiche», spiega il presidente di ClickUtility Team, Carlo Silva. «Ai tradizionali temi - Green Shipping, Smart Port&Logistics, Safety&Welfare e Nuovi Mercati - si affiancheranno nuovi approfondimenti e spunti di riflessione dedicati alle tecnologie emergenti e all'innovazione per lo sviluppo del trasporto marittimo e dei porti. Tutte tematiche decisive e attuali per lo sviluppo del comparto marittimo nazionale e della politica portuale».