|
napoli 2
25 ottobre 2020, Aggiornato alle 12,46
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

AIDAblu, riparte la quarta nave di Costa Crociere

Salpa sabato da Civitavecchia per una crociera di sette giorni su quattro porti italiani, fino al 28 novembre


AIDA Cruises, brand tedesco del Gruppo Costa, riparte dall'Italia con le proprie crociere. La nave AIDAblu salperà domani, sabato, da Civitavecchia per la prima crociera dopo la pausa imposta dall'emergenza Covid-19, con un itinerario di sette giorni esclusivamente dedicato ai porti italiani verso Napoli, Palermo, Catania, La Spezia per poi rientrare a Civitavecchia/Roma, dov'è prevista una sosta di due giorni. Questo itinerario sarà disponibile ogni settimana dal 17 ottobre fino al 28 novembre.

AIDAblu è la quarta nave del Gruppo Costa a riprendere le crociere, dopo le tre del brand Costa Crociere - Costa Deliziosa, Costa Diadema e Costa Smeralda – ripartite a settembre e ottobre. Proprio Costa Smeralda era oggi attraccata al porto di Civitavecchia insieme ad AIDAblu, nell'ambito della sua prima crociera iniziata lo scorso 10 ottobre da Savona, dedicata anch'essa solo a porti italiani. 

«La ripartenza di AIDAblu è una tappa significativa per il Gruppo Costa, che segna il ritorno alle crociere dopo una lunga pausa anche per il nostro brand tedesco AIDA Cruises, che si aggiunge a Costa Crociere», sottolinea Michael Thamm, Group CEO, Costa Group & Carnival Asia. «Grazie al programma crociere di AIDAblu contribuiremo ulteriormente alla ripresa del turismo internazionale in Italia, riportando i nostri ospiti tedeschi in una destinazione molto amata, in modo sicuro e responsabile. Consideriamo questa nave come il simbolo della solida e duratura relazione tra Italia e Germania».

Secondo uno studio condotto da Deloitte & Touche, dall'Università di Genova e dall'Università di Amburgo, il Gruppo Costa nel 2018 ha generato in Italia un impatto economico complessivo di 3,5 miliardi di euro, creando circa 17 mila posti di lavoro a tempo pieno e collaborando con 4,700 fornitori e partner italiani.