|
napoli 2
20 settembre 2021, Aggiornato alle 09,22
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Accise autotrasporto, come compilare la domanda del primo trimestre

La Fai-Conftrasporto commenta l'ultima nota dell'Agenzia delle Dogane che esclude il rimborso per gli Euro 4

(Rab Lawrence/Flickr)

L'Agenzia delle Dogane ha emanato una nota (prot. 94008/RU del 30 marzo) dove informa che a partire dal primo aprile le imprese di autotrasporto possono chiedere il recupero delle accise sul gasolio per autotrazione consumato nel rimo trimestre 2021, sui veicoli adibiti al trasporto merci di massa complessiva pari o superiore a 7,5 tonnellate, di categoria ecologica euro 5 o superiore. 

Fai-Conftrasporto ricorda che dal primo gennaio  scorso è operativa l'esclusione dal rimborso per i mezzi di categoria Euro 4, per cui da quella data il beneficio opera soltanto per il gasolio consumato su veicoli di categoria Euro 5 ed Euro 6. L'importo del rimborso rimane confermato in 214,18 euro per mille litri di prodotto e, per l'utilizzo in compensazione, il codice tributo da riportare nel modello F24 è sempre il 6740. Gli acquisti di gasolio devono essere comprovati tramite fattura e, a questo proposito, le Dogane richiamano il protocollo 64837/RU del 7 giugno 2018 che, per i rifornimenti su strada, ai fini della fruizione del rimborso ha confermato l'obbligatorietà dell'indicazione in fattura della targa del mezzo rifornito. Diversamente, la targa non è un elemento richiesto nelle fatture elettroniche emesse per gli acquisti di gasolio destinati a distributori privati di carburanti. 

Al seguente link  https://www.adm.gov.it/portale/benefici-gasolio-autotrazione-1-trimestre-2021 è disponibile il software per la compilazione. 

Per quanto concerne i crediti relativi ai consumi di gasolio del quarto trimestre 2020, l'utilizzo in compensazione è possibile entro il 31 Dicembre 2022 mentre, rispetto alle eccedenze non compensate, il rimborso andrà richiesto entro il 30 Giugno 2023. La nota dell'Agenzia richiama inoltre le prescrizioni sulla compilazione del quadro A1:

• alla colonna "mezzo speciale", riservata ai semirimorchi o rimorchi destinati a trasporti specifici dotati di attrezzature permanentemente installate, alimentate da motori e serbatoi autonomi. Di conseguenza, non vanno indicati i trattori o motrici dotati di unico serbatoio adibito sia all'alimentazione del motore di trazione che delle attrezzature ausiliari complementari alla funzione di trasporto, già riportati unitariamente come autoveicoli; 

• alla colonna "km percorsi (h MEZZO SPECIALE) l'esercente dovrà inserire i chilometri effettivamente percorsi da ciascun veicolo o, per ciò che concerne i mezzi speciali, le ore di funzionamento dell'attrezzatura permanentemente installata nel trimestre di consumo. Non sono ammessi dati di altra natura.

-
credito immagine in alto