|
Porto di Napoli
17 gennaio 2019, Aggiornato alle 14,03
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Personaggi

àˆ scomparso Mariano Maresca

Il fondatore del Propeller nazionale avrebbe compiuto 82 anni a settembre. Il ricordo del cluster marittimo


Il presidente del The International Port Club Umberto Masucci e il presidente del The International Propeller Port Club of Genoa, Giorgia Boi, assieme ai rispettivi Consigli Direttivi, esprimono il più profondo dolore per la scomparsa del Commendatore Mariano Maresca, Fondatore del Propeller Nazionale, presidente del Propeller Port Club of Genoa dal 1984 al 2015 e punto di riferimento per l'intera comunità dei Propellerini e del Cluster Marittimo.


La camera ardente è sita presso l'Hospice della Gigi Ghirotti in Via Montallegro, 50 (parte alta) Genova.


Il Santo Rosario si terrà domani Martedì 17, ore 18.30, presso la Chiesa di San  Giovanni Battista di Via Stefano Prasca, 64 – 16148 Genova (Quarto)


I funerali si terranno Mercoledì 18, alle ore 10,00, sempre presso la Chiesa di San Giovanni Battista.

 


Il ricordo di Gian Enzo Duci, presidente della Federagenti


"Di lui non ricordiamo la sola presidenza di Federagenti o quella di Assagenti, sarebbe davvero poco per un uomo che per decenni è stato uno dei riferimenti più importanti per l'intero mondo italiano dello shipping. Di Mariano Maresca ricordiamo la inarrestabile energia e la capacità di rappresentare la nostra categoria, quella degli agenti marittimi ma anche l'intero cluster marittimo di cui è stato testimonial e protagonista. Di lui oggi ricordiamo – conclude Duci - anche l'uomo diretto trasparente capace, anche con i giovani di immaginare percorsi, ruoli e persino sogni. Mariano ci mancherai".

 

Mariano Maresca
Tra le più importanti figure dello shipping italiano, Mariano Maresca avrebbe compiuto 82 anni il prossimo settembre. Lascia la moglie, due figli e quattro nipoti.  Agente marittimo, presidente dell'associazione genovese di categoria (Assagenti) dal 1971 al 1976 - con la parentesi di un bienno - e poi della federazione nazionale dal 1976 al 1983, segretario generale dell'associazione spedizionieri dal 1989 al 1991, e vicepresidente operativo del Wtc per tutti gli anni Novanta. Dal 1960 ha costruito una carriera imprenditoriale nello shipping alla guida di primarie aziende di settore, oltre che della sua stessa agenzia marittima. Dal 1984 al 2015 è stato fondatore, presidente e animatore dell'International Propeller Club di Genova e numero uno nazionale del Propeller dal 1986 al 2012.