|
adsp napoli 1
28 febbraio 2024, Aggiornato alle 18,07
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

A Progetto Internazionale 39 la gestione della piastra logistica di Taranto

Si occuperà della movimentazione intermodale delle merci in un'area di 130 mila metri quadri. Possibile spazio anche per l'eolico offshore

Un render della piattaforma logistica di Taranto (quotidianodipuglia.it)

La piattaforma logistica del porto di Taranto sarà gestita alla Progetto Internazionale 39. Lo ha deciso l'Autorità di sistema portuale del mar Ionio, guidata da Sergio Prete, che ha affidato alla società romana la gestione del centro logistico, vincendo sulla danese Vestas, l'altra partecipante alla gara indetta dall'autorità portuale.

L'area è vasta circa 130 mila metri quadri e Progetto Internazionale 39 si occuperà, con affidamento decennale, di movimentazione e stoccaggio delle merci, sia sfuse che in container, con una spiccata propensione al trasporto intermodale.

L'altra società, Vestas, aveva invece proposto l'area per la costruzione e lo stoccaggio di grosse pale eoliche, tra cui la V236 da 15 Mw, la più grande turbina eolica offshore esistente. «Abbiamo ritenuto - spiega Prete al Quotidiano di Puglia - che la domanda di Progetto Internazionale 39 sia più aderente alle finalità di interesse pubblico. Progetto Internazionale 39 è solo una società di scopo, in realtà gli investitori saranno altri e sono italiani», anche se «vi sarebbe anche la possibilità di allocare Vestas in un'altra area del porto. Una valutazione, questa, che è stata fatta in sede di comparazione tra le due offerte».

-
credito immagine in alto

Tag: taranto