|
napoli 2
09 luglio 2020, Aggiornato alle 15,41
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

A Palumbo la maggioranza di Viktor Lenac

Via libera degli azionisti: il gruppo napoletano ora possiede oltre l'80 per cento del cantiere di Costrena. Previsti nuovi investimenti

Lo stabilimento di Viktor Lenac

Palumbo prende il controllo della maggioranza del capitale del cantiere croato Viktor Lenac, vicino Fiume. Con il via libera di 157 azionisti – rende noto la Borsa di Zagabria -, il gruppo napoletano sale all'81,97 per cento. L'offerta pubblica di acquisto (1,24 euro per azione) è stata lanciata a giugno e si è conclusa a fine agosto; passaggio obbligato, secondo la legge croata, perché Palumbo già deteneva una quota superiore al 40 per cento (a maggio Palumbo deteneva il 14,13 per cento del cantiere croato).

Ora Palumbo possiede complessivamente il 59,6 per cento (10,3 milioni di azioni ordinarie) del capitale di Viktor, a cui si aggiunge il 22,2 per cento (3,74 milioni di azioni) posseduto dalla controllata maltese P&L Shiprepair, con cui ha partecipato all'OPA. Previsti grossi investimenti per sviluppare lo stabilimento di Costrena: a fine settembre, nel corso di un consiglio di amministrazione, Antonio Palumbo ha votato a favore del mantenimento in azienda degli utili portati nell'ultimo esercizio, pari a 5 milioni di euro (37 milioni di kune).

Il gruppo Palumbo possiede cinque cantieri nel Mediterraneo (Napoli, Messina, Malta, Marsiglia, Ancona) e uno nell'Atlantico (Tenerife) per un totale di 14 bacini di carenaggio.