|
napoli 2
24 gennaio 2020, Aggiornato alle 07,14
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

speciale1
Logistica

372 tonnellate di Ansaldo, project cargo a Genova

Lunedì scorso complessa operazione di imbarco. Anselmo: "È un record storico per il porto". Il dispositivo è destinato a un produttore energetico cinese

L'arrivo dell'alternatore di Ansaldo

372 tonnellate di alternatore costruito da Ansaldo Energia. È l'ultimo project cargo operato nel porto di Genova. 

Una delicata fase di imbarco al Terminal San Giorgio, poco prima di San Silvestro, lunedì scorso. Un dispositivo molto pesante e delicato caricato a bordo della Zea Shanghai, gestita dalla compagnia tedesca Zeamarine, diretta in Asia verso un non precisato produttore energetico cinese.

«A rendere unico l'imbarco, oltre al peso, è stata la delicata fase di preparazione dell'alternatore durata alcuni giorni e realizzata presso le aree del Terminal San Giorgio dove, con un eccellente lavoro d'equipe con i tecnici Ansaldo, è stato completato l'assemblaggio del macchinario che, per via delle dimensioni finali, non sarebbe stato altrimenti trasportabile via strada dino alla banchina d'imbarco», spiega Maurizio Anselmo, amministratrore delegato del Terminal San Giorgio, secondo il quale la movimentazione di queste 372 tonnellate sono un record storico per il porto di Genova».