|
adsp napoli 1
24 giugno 2024, Aggiornato alle 19,40
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Armatori

2023 verso il record di prenotazioni per Royal Caribbean

I ricavi della compagnia sono in forte recupero e la domanda è particolarmente alta, con il fattore di riempimento ormai vicino al cento per cento. I passeggeri tornano a spendere a bordo

Un salone a bordo di "Harmony of the Seas" (Thank You (23 Millions+) views/Flickr)

Nel quarto trimestre del 2022 il gruppo Royal Caribbean ha ottenuto ricavi per 2,6 miliardi di dollari, con una perdita netta di 500 milioni. Nell'intero anno i ricavi sono stati di 8,8 miliardi e la perdita netta di 2,2 miliardi. Un buon segnale, in realtà, perché si tratta di risultati in forte recupero sugli anni precedenti, quelli successivi alla pandemia che ha completamente arrestato il mercato delle crociere, e per i primi tre mesi di quest'anno il gruppo crocieristico statunitense prevede rendimenti netti in aumento addirittura sul 2019.

Le persone a bordo stanno riprendendo a spendere e i ricavi della compagnia su queste entrate sono aumentati del 3,5 rispetto al quarto trimestre del 2019. Un altro dato incoraggiante è il fattore di carico, quanti passeggeri ci sono a bordo rispetto alla capienza massima, che nei prossimi mesi raggiungerà il cento per cento della flotta (attualmente una nave Royal Caribbean sta viaggiando a tre quarti della capienza). La domanda è particolarmente alta: sette delle migliori settimane di prenotazione nella storia della Royal Caribbean sono state ad autunno scorso.

Nel 2022 i passeggeri movimentati sono stati 6 milioni, appena mezzo migliaio in meno del 2019 e circa 5 milioni in più del 2021. Ai Caraibi il periodo estivo viaggia già verso overbooking.

«Stiamo vivendo una stagione da record, che si traduce in prenotazioni che si avvicinano ai livelli massimi record e a prezzi più alti. Questo, insieme alla normalizzazione della nostra finestra di prenotazione, ci fornisce la visibilità per fornire un periodo annuale», spiega Jason Liberty, presidente e amministratore delegato di Royal Caribbean Group.

-
credito immagine in alto