|
napoli 2
25 ottobre 2020, Aggiornato alle 12,46
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture - Logistica

Wartsila sviluppa il "dimostratore tecnologico" per la nave elettrica

Progetto realizzato in collaborazione con Fincantieri SI, Seastema e Università di Trieste

La presentazione del progetto nella sede Wartsila di Trieste

Wärtsilä sviluppa un progetto innovativo per la filiera della cantieristica che prevede la gestione dell'energia elettrica utilizzando la corrente continua. Con un investimento di 7 milioni di euro l'azienda punta ad incidere nei comparti civile, militare e, in senso ampio, portuale. Il programma si chiama Etef (Electric TEst Facility) ed è realizzato in collaborazione con Fincantieri SI, Seastema e Università di Trieste con il cofinanziamento del ministero della Difesa, come è stato spiegato nel corso di una visita dell'assessore regionale all'Innovazione del Friuli nella sede triestina dell'azienda.

In pratica, si tratta dell'unico dimostratore tecnologico in scala industriale relativo al controllo digitale dell'energia elettrica in corrente continua per applicazioni terrestri e marine per la "transizione energetica". Un progetto coerente con la strategia intelligente per l'innovazione regionale (S3) e i programmi blue growth, logistica e mobilità sostenibile e fabbrica intelligente. In pochi mesi, tra maggio e ottobre, Wartsila ha avviato e concluso i lavori per la creazione di una piattaforma che consente il decollo di un progetto innovativo nel settore delle reti elettriche e che spalanca nuovi scenari per l'industria navale. 
 

Tag: trieste - wartsila