|
napoli
18 marzo 2019, Aggiornato alle 17,34
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat
Eventi

Treni green, il progetto MyRailS si presenta al museo di Pietrarsa

Appuntamento giovedì 21 febbraio alle 9 nella struttura partenopea dedicata alla storia ferroviaria


Giovedì 21 febbraio, dalle 9 alle 16, nella cornice delle ex Officine Borboniche, oggi Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, affacciata sul mare di Napoli-Portici, il workshop Electrical Measurements for Energy Management in Railway Systems (EMRailS 2019) presenterà i primi risultati del progetto MyRailS, acronimo di "Metrology for Smart Energy Management in Electric Railway Systems", nato per promuovere il risparmio energetico a bordo di treni e metropolitane. Il workshop, organizzato dall'Università degli Studi della Campania "Luigi Vanvitelli", dall'Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRIM) e dal Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani (CIFI), rappresenta un'occasione di incontro tra mondo della ricerca e mondo ferroviario per discutere e definire insieme le attività di ricerca più idonee da intraprendere per soddisfare le esigenze delle aziende e dei gestori delle infrastrutture ferroviarie.

Il progetto MyRailS
Il risparmio energetico non è l'unico obiettivo del progetto MyRailS: riduzione delle emissioni di anidride carbonica, contabilizzazione dei reali consumi di energia, interoperabilità tra sistemi ferroviari di paesi diversi, liberalizzazione del mercato sono gli altri risultati attesi dai lavori del consorzio di sedici partner europei, ormai all'opera da diciotto mesi sotto il coordinamento dell'Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRIM). 

Finanziato da EURAMET, l'associazione degli istituti metrologici europei, e dal programma europeo per la ricerca e l'innovazione Horizon 2020, MyRailS può contare su un budget di 2,5 milioni di euro e sulla collaborazione degli istituti di metrologia di Repubblica Ceca (CMI), Francia (LNE), Svizzera (METAS), Regno Unito (NPL), Olanda (VSL) e Spagna (LCOE-FFI).

L'attività di ricerca è inoltre condotta dall'Università degli Studi della Campania, dalla University of Strathclyde del Regno Unito, dall'Universidad Pontificia Comillas di Madrid e dal centro francese di ricerca Railenium. Non mancano i partner industriali come il gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, attraverso Rete Ferroviaria Italiana, il gestore dell'infrastruttura nazionale, e Trenitalia, Hitachi Rail Italy di Napoli, il gestore della metropolitana di Madrid (MM) e l'azienda svizzera Analysis, Simulation, Test and Measurement SAGL (ASTM).

Tag: treni - ambiente