|
adsp napoli 1
20 maggio 2022, Aggiornato alle 15,45
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori - Eventi

Traversata dell'Atlantico, secondo tentativo per la nave autonoma Mayflower

L'imbarcazione utilizzerà solo i suoi sistemi di intelligenza artificiale per completare oltre 3.000 miglia nautiche


La piccola nave autonoma Mayflower è partita per il suo secondo tentativo di attraversare il Nord Atlantico dal Regno Unito agli Stati Uniti utilizzando solo i suoi sistemi di intelligenza artificiale per completare una navigazione di oltre 3.000 miglia nautiche. Originariamente pianificata in concomitanza con il 400° anniversario del viaggio del Pellegrino (Pilgrim's journey) nel nuovo mondo, la nave è stata ritardata dalla pandemia e poi da un guasto meccanico al suo primo tentativo nel giugno 2021. Se avrà successo, la MAS400 diventerà la più grande nave autonoma ad aver mai attraversato l'Atlantico.

Con una lunghezza di 15 metri e un peso di cinque tonnellate, l'imbarcazione è stata sviluppata a un costo di oltre un milione di dollari in una partnership di ricerca che ha coinvolto l'Università di Plymouth, IBM, gli specialisti di navi autonome MSubs e l'organizzazione benefica Promare, che promuove la ricerca marina. Impiegando più di quattro anni per svilupparsi, l'obiettivo del progetto è raccogliere dati di ricerca oceanica durante la traversata e dimostrare le capacità emergenti dell'IA di navigare le navi.

MAS400 è dotato di sei telecamere alimentate dall'intelligenza artificiale che forniscono immagini ai computer che la seguono da terra, registrando navi e altri potenziali ostacoli grazie a più di un milione di immagini. La nave ha anche 30 sensori e 15 dispositivi di bordo. Fornisce i dati del viaggio alla squadra a terra tramite connessioni satellitari che consentono anche al pubblico di monitorare i progressi con una dashboard online.