|
napoli 2
27 novembre 2021, Aggiornato alle 09,59
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

The Italian Sea Group, in nove mesi i ricavi crescono del 74%

L'azienda cantieristica di Marina di Carrara ha raddoppiato l'Ebitda nel periodo Gennaio-settembre 2021


Registrando un significativo aumento dei ricavi (+74%) e il raddoppio dell'EBITDA, The Italian Sea Group comunica con soddisfazione le informazioni finanziarie selezionate dei primi nove mesi 2021 rispetto al medesimo periodo del 2020. L'azienda cantieristica di Marina di Carrara ha messo a bilancio nei nove mesi ricavi totali per 127,8 milioni di euro rispetto ai 73,5 milioni dell'anno precedente. L'EBITDA si è attestato a 17,4 milioni rispetto a 8,7 milioni (+99,7%), con un'incidenza sui ricavi totali pari al 13,6% rispetto all'11,8% del 2020. La Posizione Finanziaria Netta è positiva per 3,9 milioni di euro in miglioramento rispetto a un indebitamento finanziario netto pari a 10,7 milioni al 30 settembre 2020 e a un indebitamento finanziario netto pari a 8,3 milioni al 31 dicembre 2020. Gli investimenti dell'azienda hanno toccato i 20,1 milioni di euro nei primi nove mesi 2021, di cui 9,1 milioni nel terzo trimestre 2021, più che triplicati rispetto ai 6,7 milioni realizzati nei primi nove mesi 2020 (+201,6%), per effetto dell'esecuzione, nel rispetto dei tempi previsti, del piano di investimenti denominato "TISG 4.0", che porterà ad un significativo aumento della capacità produttiva (+40%) entro la fine del 2022.
 
"I risultati dei primi nove mesi del 2021 confermano una solida e stabile crescita, rafforzando il nostro posizionamento nel settore della nautica di lusso e, in particolare, nel segmento dei mega-yacht sino a 140 metri. – commenta Giovanni Costantino, founder & ceo di The Italian Sea Group –. Con un importante incremento dei ricavi totali ed un raddoppio dell'EBITDA rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, che ci permettono di confermare quanto indicato al mercato durante il processo di IPO. Tutto questo rafforza le nostre previsioni riguardanti la guidance precedentemente comunicata per la fine dell'esercizio del 2021, con ricavi di 170 milioni di euro ed un EBITDA di 26 milioni, collocandoci nella parte più alta della forchetta di valori indicata".

"L'andamento positivo - aggiunge Costantino – è supportato dagli importanti investimenti che stiamo realizzando all'interno della nostra sede in Marina di Carrara, finalizzati all'ampliamento della capacità produttiva del cantiere: in tal senso, continuano nel rispetto dell'originaria tempistica le attività del piano "TISG 4.0", ormai complete per i due terzi. Proseguiamo a lavorare a ritmi serrati –conclude il ceo di The Italian Sea Group – per guidare la crescita in un'ottica di creazione di valore per i nostri clienti e per i nostri azionisti, attenti alla sostenibilità ambientale e all'innovazione continua".
 

Tag: cantieri - nautica