|
adsp napoli 1
17 maggio 2022, Aggiornato alle 13,20
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Sei gli interporti italiani più collegati con l'Europa

Si trovano tutti nel Centro Nord, eccetto Nola. Il paper di Nomisma e Unione Interporti Riuniti fotografa un grande sistema formato da 26 centri e 1,200 aziende che l'anno scorso ha movimentato poco più del traffico annuale del porto di Trieste

(Masakazu Matsumoto/Flickr)

Nel 2021 gli interporti italiani hanno movimentato oltre 50 mila treni, 475 mila TEU, 445 casse mobili e 472 mila semirimorchi, per un totale di 70 milioni di tonnellate da parte di 1,200 aziende. Per rendere l'idea, il porto più trafficato d'Italia per tonnellaggio, Trieste, l'anno scorso ne ha movimentato circa 65 milioni. I numeri del grande sistema logistico interno della penisola sono stati presentati e analizzati venerdì scorso, a Padova, al convegno "Interporti al centro", organizzato da Unione Interporti Riuniti.

I dati vengono da uno studio commissionato dall'associazione a Nomisma, fotografando un settore particolarmente esteso e maggiormente concentrato verso il Nord, da dove si collega alla grande distribuzione del centro Europa. Sono in tutto 26 gli interporti in Italia, di cui 12 nel Nord-Est, 5 nel Nord-Ovest, 4 al Centro e 5 al Sud. I più importanti, come rileva la società di analisi tedesca Deutsche GVZ-Gesellschaft, sono sei, cioè quelli meglio collegati al mercato europeo: Quadrante Europa Verona, Parma, Bologna, Padova, Nola e Torino.

-
credito immagine in alto

Tag: interporti