|
adsp napoli 1
18 giugno 2024, Aggiornato alle 17,24
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Armatori

Royal Caribbean torna in Asia nel 2024

Ad aprile il posizionamento in Cina. A dicembre partenze anche da Hong Kong e Singapore. Con Spectrum of the Seas, la sua nave più grande

(Robert Pittman/Flickr)

Royal Caribbean International ritorna in Cina con le sue navi ad aprile del 2024. Lo annuncia la compagnia crocieristica di Miami, che, come tutte le compagnie occidentali del settore, ha sospeso le attività dal 2020. Il ritorno sarà con la sua nave più grande, la Spectrum of the Seas (170 mila tonnellate di stazza per 5 mila passeggeri di capacità), che salperà da Shanghai. Offrirà crociere di 4 o 5 notti con approdi a Fukuoka, Okinawa, Nagasaki, Osaka e Tokyo, in Giappone.

Spectrum offrirà anche otto crociere da Hong Kong, a partire da dicembre 2024, verso luoghi come Ishigaki e Miyazaki, in Giappone; Taipei (Keelung), Taiwan e Nha Trang, in Vietnam; e da Singapore, alla fine del 2024.

«Questo è il momento che, insieme ai vacanzieri cinesi, stavamo aspettando. Il nostro ritorno in Cina è un'emozionante pietra miliare che poteva essere segnata solo con Spectrum of the Seas, diventata un nome apprezzato dalle famiglie e dai viaggiatori cinesi da quando debuttò a Shanghai, nel 2019, in qualità, allora, di ultima, nonché più grande nave di Royal Caribbean», commenta Bert Hernandez, Senior Vice President, international di Royal Caribbean International. «Ringraziamo il governo cinese per aver tracciato l'iter per il futuro e continuiamo a impegnarci per far crescere l'industria delle crociere in una regione in cui navighiamo da oltre un decennio. Questa riprese ha anche aperto un mondo di opportunità per espandere la varietà delle vacanze in Asia, dato che un'altra nave pluripremiata salperà in questa regione con l'arrivo di Anthem of the Seas a Singapore».

-
credito immagine in alto