|
adsp napoli 1
01 luglio 2022, Aggiornato alle 18,27
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

Professionisti del mare, a Meta il workshop su formazione e problematiche amministrative

Venerdì 24 giugno il secondo di una serie di incontri dedicati all'argomento


"La competitività dei professionisti del mare. Sfide e proposte sulla formazione e problematiche amministrative". È il titolo del workshop che si svolgerà a Meta (Napoli) il prossimo 24 giugno presso il Lido "Marinella" dalle ore 19.30, secondo di una serie di incontri proprio dedicati ad analizzare le criticità e le prospettive dei processi di formazione e aggiornamento dei naviganti.

Organizzato da IAM (Istruttori Associati Marittimi) l'incontro è aperto a tutti collegandosi da remoto alla diretta. L`intento è di vivere un momento di incontro e dialogo utile per favorire lo scambio di idee e progetti futuri. Interverranno per un saluto l'assessore regionale alla Formazione Armida Filippelli, il Sindaco del Comune di Meta Giuseppe Tito, il T.V. (CP) Gennaro Moccia della Capitaneria di Castellammare di Stabia, il vicepresidente di Propeller Club & Atena Umberto D'Amato ed il governatore distrettuale Rotary Italia Astarita Costantino. In presenza e da remoto, i relatori approfondiranno il tema della formazione e certificazione con l'obiettivo di sensibilizzare tutti gli attori del settore per migliorare la qualità e l'efficacia dei processi di sviluppo.

Moderati dal giornalista Marco Molino, ne discuteranno:
Panel n.1 "Formazione: Sfide e Proposte"
Andrea Acquaviva, GameLearn 
Teresa Farina, preside ITN "Nino Bixio"
Fabio Pagano, consigliere della Formazione Fedepiloti e socio IAM
Gennaro Castaldo, professore e socio IAM
Emanuele Longhi, coach Sogniamo in Grande e socio IAM

Panel n.2 "Certificazione e Problematiche Amministrative"
Antonio Simeone, direttivo IAM
Emanuele Ercolano, manager Training & Compliance e socio IAM
Paolo Pignalosa, trainer & senior Fisheries expert e socio IAM
Modestino Manfredi, vice presidente IAM

Chiusura dei lavori:
Gennaro Arma, presidente IAM    

"Con questa iniziativa – dichiara il comandante Arma, presidente di IAM – la nostra associazione intende offrire l'occasione per porre all'attenzione nazionale quanto la qualità delle risorse umane sia un fattore fondamentale per lo sviluppo del settore marittimo; qualità che si raggiunge con un sistema di istruzione forte e qualificato, nella prima parte della vita delle giovani generazioni, ma anche con un sistema di formazione continuo per sviluppare competenze pertinenti che accompagnino ovunque e per tutta la vita i professionisti del mare".

Da luglio 2021 IAM (Istruttori Associati Marittimi) sodalizio internazionale no profit aperto a tutti, ha già riunito più di 300 persone tra professionisti del mare e istruttori marittimi italiani ed esteri uniti dall'obiettivo di contribuire in modo concreto alla crescita del cluster marittimo.