|
napoli 2
15 aprile 2021, Aggiornato alle 12,58
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Poseidon, solo 3 istituti finanziari su 15 erogano risorse per lo shipping rispettando l'Imo

I principi del documento stabiliscono un quadro globale per valutare se i portafogli di prestiti delle banche sono in linea con gli obiettivi climatici internazionali


La finanza marittima internazionale conferma (in parte) il suo ruolo di leader nella finanza globale per il clima. Annunciati nel giugno 2019, i principi Poseidon sono diventati il primo accordo di allineamento climatico specifico di settore per le istituzioni finanziarie. Oggi, i firmatari mantengono il loro impegno e pubblicano il rapporto annuale sulla divulgazione dei principi di Poseidon 2020. Il documento però mostra che soltanto tre banche sono allineate con gli obiettivi di decarbonizzazione delle Nazioni Unite mentre i portafogli di altre 12 istituzioni finanziarie non lo sono.

Rapporto Poseidon 2020

I principi Poseidon stabiliscono un quadro globale per valutare quantitativamente e rendere noto se i portafogli di prestiti delle istituzioni finanziarie sono in linea con gli obiettivi climatici fissati dall'Organizzazione marittima internazionale (Imo). La strategia iniziale dell'Imo sui gas serra prescrive che il trasporto marittimo internazionale debba ridurre le proprie emissioni annue totali di gas a effetto serra di almeno il 50% rispetto ai livelli del 2008 entro il 2050, mentre persegue gli sforzi per eliminarle gradualmente il prima possibile in questo secolo.

Il rapporto annuale sulla divulgazione dei principi di Poseidon 2020 include rapporti sull'allineamento climatico di 15 istituzioni finanziarie, la maggior parte delle quali sono diventate firmatarie nel 2019, tra cui ABN Amro, Amsterdam Trade Bank, BNP Paribas, Bpifrance Assurance Export, CIC, Citi, Credit Agricole Corporate and Investment Bank, danese Ship Finance, Danske Bank, DNB, Eksportkreditt Norge, ING, Nordea, Sparbanken Vest e Societe Generale.

Venti istituzioni finanziarie hanno aderito ai Principi Poseidon. Insieme, rappresentano oltre 150 miliardi di dollari in prestiti alle spedizioni internazionali, più di un terzo del portafoglio finanziario globale delle spedizioni. I principi sono stati sviluppati da banche di spedizione a livello mondiale - Citi, Societe Generale, e DNB - in collaborazione con i principali player del settore - AP Møller Mærsk, Cargill, Euronav, Gram Car Carriers, registro del Lloyd, e Watson Farley & Williams - con l'esperto supporto fornito da il Global Maritime Forum, Rocky Mountain Institute, University College London Energy Institute e UMAS. Tutte le banche e le agenzie di credito all'esportazione che finanziano navi sotto il controllo dell'Imo sono invitate ad aderire ai Principi.
 

Tag: economia - ambiente - imo