|
napoli 2
20 settembre 2020, Aggiornato alle 16,15
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Porto di Napoli, si sbloccano i fondi del "Grande progetto"

Il ministero dell'Economia approva la variazione di bilancio 2016: oltre 140 milioni. 37 verrano messi in gara nei prossimi giorni per i dragaggi


di Paolo Bosso

Il porto di Napoli riparte con il "Grande progetto". Il ministero dell'Economia, di concerto con quello dei Trasporti, ha approvato la variazione di bilancio 2016 dell'Autorità portuale sbloccando così più di 140 milioni di euro (programmazione 2015-2020). «Di questi, 37 milioni saranno destinati al dragaggio dei fondali, una delle prime gare a partire nei prossimi giorni», riferisce il segretario dell'Authority Emilio Squillante. Il piano delle opere comprende, oltre all'escavo, nuovi collegamenti stradali e ferroviari per il terminal container di Levante, il secondo lotto per il sistema fognario, la bonifica dei fondali dagli ordigni bellici e il relativo recupero e restauro del parco archeologico sommerso presso lo storico palazzo dell'Immacolatella Vecchia.