|
adsp napoli 1
14 giugno 2024, Aggiornato alle 14,44
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Infrastrutture

Porto di Napoli, agli armatori locali la gestione del molo Beverello

L'Autorità di sistema portuale affida in via provvisoria a Snav, Caremar, Alilauro e Navigazione Libera del Golfo la gestione della nuova stazione marittima

L'interno della nuova stazione marittima del Beverello, nel porto di Napoli

L'Autorità di sistema portuale (Adsp) del Tirreno Centrale ha affidato in via provvisoria a una cordata di armatori locali la gestione della nuova stazione marittima del molo Beverello del porto di Napoli. La cordata è formata dalle compagnie marittime Snav, Caremar, Alilauro e Navigazione Libera del Golfo.

Due le offerte pervenute nelle ultime settimane dall'Adsp. Quella degli armatori ha vinto su un'altra avanzata dal raggruppamento temporaneo di imprese che gestisce l'altra stazione marittima di cabotaggio del porto di Napoli, quella di Porta di Massa, formata da Compagnia Marittima Meridionale, Terminal Traghetti Napoli, De Luca & co. e Impresa Marittima. 

Prima dell'affidamento definitivo, c'è ancora qualche dettaglio da limare, relativo soprattutto ad alcuni servizi da avviare nella nuova stazione marittima del Beverello. Nei prossimi giorni l'Adsp incontrerà la cordata armatoriale in proposito. Fatto l'affidamento si passerà alla seconda fase, la consegna dei locali e l'apertura al pubblico di una stazione in cui transitano ogni anno circa 4 milioni di persone. Prima di aprire, riferiscono gli armatori, bisognerà testare le nuove biglietterie, installare la fibra ottica e appaltare una serie di servizi, tra cui la sorveglianza 24 ore su 24 e le pulizie. Se tutti questi passi procederanno senza intoppi, per fine giugno la nuova struttura sarà pienamente funzionante.

Verso la fine dell'anno verrà costruita l'ultima infrastruttura, l'installazione dei moli a pettine per permettere alle navi di attraccare all'"inglese", cioè con una delle fiancate della nave rivolta alla banchina, mentre attualmente l'ormeggio delle navi avviene in "andana", ovvero di poppa, più instabile perché espone maggiormente la nave alle onde e al vento. Un'opera rilevante che richiederà un cantiere dedicato, ragion per cui, per evitare disservizi, l'Adsp campana, che gestisce i porti di Napoli, Salerno e Castellammare di Stabia, intende avviarli dopo l'alta stagione estiva.

La nuova Stazione Marittima del molo Beverello si trova nel porto di Napoli, tra la Stazione Marittima delle crociere, sul molo Angioino, e il molo San Vincenzo, a pochi passi dal Castel dell'Ovo, nel cuore della città. L'area – di transito, sbarco e imbarco di circa 4 milioni di persone ogni anno in partenza e in arrivo dalle Isole del Golfo di Napoli – è stata oggetto di una profonda riqualificazione che ha portato alla sostituzione di una serie di prefabbricati per le biglietterie e l'accoglienza con una Stazione Marittima ampia e moderna. È estesa circa 2,400 metri quadri, con una copertura esterna sul tetto che funziona anche da passeggiata. Collegata al piazzale Angioino, da lì è a sua volta collegata a un sottopassaggio che porta alla metropolitana e al centro della città di Napoli, su Piazza Municipio.