|
Porto di Napoli
15 dicembre 2018, Aggiornato alle 12,25
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Logistica

Porti di Venezia e Alessandria d'Egitto verso memorandum con dogane

L'operazione si inquadra nel ruolo dello scalo veneto quale porto di attracco finale della Nuova Via della Seta


Un memorandum d'intesa con le dogane di Alessandria d'Egitto nella prospettiva di una collaborazione a tutto campo con quelle dell'intero paese nordafricano. Ci sta lavorando l'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale (porti di Venezia e Chioggia), come ha confermato all'Ansa il presidente dell'ente portuale Pino Musolino.


L'operazione si inquadra nel ruolo di Venezia quale porto di attracco finale della Nuova Via della Seta che la Cina sta impostando passando appunto anche attraverso l'Egitto e il suo Canale di Suez. "Abbiamo già intavolato un discorso per poi arrivare alla firma di un MoU con le dogane di Alessandria in prima battuta, ma poi vediamo se riusciamo a farlo anche con quelle egiziane in generale", ha detto Musolino a margine del forum svolto ad Alessandria d'Egitto dal titolo Egyptian-Italian dialogue on maritime economy. 


Lo scopo, ha aggiunto, è quello di "scambiare buone pratiche e soprattutto mettere in piedi forme di collaborazione più spinta transdoganale e transfrontaliera. Abbiamo delle linee di navigazione ben avviate con Alessandria, Damietta, Porto Said", ha ricordato Musolino "e su questo continuiamo a lavorare verificando quale sono le possibilità di ottimizzare - in un'ottica di win-win, come dicono i cinesi - le relazioni e gli scambi tra l'Egitto e l'Italia". 
 

Tag: porti