|
napoli 2
15 novembre 2019, Aggiornato alle 12,42
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Logistica

Ponte Morandi, in arrivo i 160 milioni per l'autotrasporto

Risarciscono i disagi subiti nel 2018 e 2019 dal settore dopo il crollo del viadotto Polcevera di Genova. Ristoro di 32 euro a missione

La demolizione del Ponte Morandi, il 28 giugno 2019

Il ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha firmato il decreto ministeriale con cui vengono erogati 160 milioni di euro, 80 milioni per ciascuno degli anni 2019 e 2020, «per il ristoro delle maggior spese affrontate dagli autotrasportatori in conseguenza delle problematiche alla viabilità causate dal crollo del ponte Morandi a Genova», si legge in una nota del coordinamento Fai-Conftrasporto.

La misura è stata stabilita circa un mese fa e Fai precisa che la misura concreta del ristoro per ciascuna missione è di 32 euro per il 2018, che verrà determinata in proporzione alle domande presentate per ciascun anno.

Le risorse vengono trasferite alla contabilità speciale del commissario straordinario, Marco Bucci (anche sindaco di Genova), per la ricostruzione del viadotto Polcevera, crollato parzialmente il 18 agosto 2018 e demolito il 28 giugno di quest'anno. Soggetto attuatore per il riparto delle somme, secondo i criteri previsti nel decreto e condivisi con le associazioni di categoria, è l'Autorità di sistema portuale della Liguria Occidentale.

-
credito immagine in alto