|
napoli 2
04 luglio 2020, Aggiornato alle 15,15
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Infrastrutture

Piattaforma Vado Ligure, Consiglio di Stato boccia definitivamente ricorso Italia Nostra

L'organo giudiziario conferma la sentenza emessa nel 2017 dal Tar Liguria


Il Consiglio di Stato ha confermato nei giorni scorsi la sentenza emessa a metà 2017 dal Tar Liguria con cui erano stati dichiarati in parte inammissibili e in parte erano stati respinti i ricorsi presentati dall'associazione ambientalista Italia Nostra nei confronti della società terminalista APM Terminals Vado Ligure, della Regione Liguria e di diverse istituzioni locali savonesi ed altre aziende contro il progetto di variante della piattaforma multifunzionale del porto di Vado Ligure, struttura che sarà gestita dalla APM Terminals del gruppo armatoriale danese A.P. Møller-Mærsk.

"L'appello va respinto – è spiegato nella sentenza – in quanto il ricorso di primo grado, proposto tardivamente, è anche infondato". La sentenza ricalca sostanzialmente, nelle motivazioni, quanto già sostenuto dai giudici genovesi: non era provato che la variante, ovvero la scelta diversa di realizzare l'intera piattaforma su terrapieno anziché per metà su palificazioni, presentasse più criticità per il moto ondoso e più in generale per l'ambiente.   
 

Tag: porti - terminal