|
napoli 2
06 agosto 2020, Aggiornato alle 17,38
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Perseveranza di Navigazione, conclusa ristrutturazione del debito

Operazione da 250 milioni di euro per il trasferimento di quattro navi a Finav e tre a DeA CCR Shipping, che insieme gestiscono 17 compagnie di navigazione italiane


Finav, il fondo per la gestione di crediti nel settore dello shipping, ha annunciato la conclusione dell'operazione di ristrutturazione del debito del Gruppo Perseveranza di Navigazione e il conseguente deposito ai sensi dell'art. 182 bis della Legge Fallimentare presso il Tribunale di Napoli.

In base all'accordo - che coinvolge anche Taconic e Hcob, per un totale di quattro società del gruppo, garantendo la continuità aziendale a una compagnia attiva da quattro generazioni sul mercato - i maggiori creditori Finav-Pillarstone e Dea Capital Alternative Funds SGR diventeranno proprietari delle navi dry e wet che garantivano i rispettivi crediti e che resteranno per un periodo in gestione al gruppo partenopeo.

Il controvalore complessivo è di 250 milioni di euro. Nel dettaglio, l'operazione prevede il trasferimento di quattro navi a Finav (gestito dall'asset manager irlandese Davy Global Fund Management con l'advisory di Pillarstone Italy e Dea Capital Alternative Funds SGR) e di tre navi a DeA CCR Shipping. Finav gestisce assets per un controvalore di oltre 500 milioni di dollari nei confronti di nove società armatoriali italiane, mentre DeA CCR Shipping ha in gestione 200 milioni di dollari nei confronti di otto società armatoriali.

Perseveranza di Navigazione opera attualmente con una flotta di 8 unità, tra bulk carrierscrude oil e product tankers.

Secondo Gaudenzio Bonaldo Gregori, Chief Executive Officer di Pillarstone Italy, in questo modo «viene garantita la continuità di una delle aziende che hanno fatto grande la navigazione italiana nel mondo e rafforziamo con ulteriori investimenti industriali il percorso di crescita di Finav come player nel settore dello shipping in Italia».

Per Gianandrea Perco, Chief Executive Officer di DeA Capital Alternative Funds SGR il recupero di tre unità navali permetterà di continuare a gestirla «salvaguardando le competenze specifiche di chi li ha operate fino ad oggi. Per il fondo CCR Shipping questa è la quinta operazione in 18 mesi dal lancio».

Angelo D'Amato, Chief Executive Officer del Gruppo Perseveranza, si è detto contento «di essere riusciti a realizzare un accordo complesso, ma sempre con il supporto dei due creditori principali, che consentirà il completo risanamento della posizione debitoria del Gruppo, dopo un lungo periodo di crisi, garantendo la continuità aziendale. Affronteremo con rinnovata fiducia le nuove sfide che arriveranno dal mercato, forti della collaborazione e fiducia dei nostri nuovi partners».

Hanno agito in qualità di advisor legali per i creditori Linklaters, Cleary Gottlieb, Bonelli Erede & Pappalardo, Watson Farley oltre allo Studio Berlingieri Maresca. Legance ha invece agito in qualità di advisor legale per la società. KPMG e VSL hanno ricoperto il ruolo di advisor finanziario e industriale a supporto dell'operazione.

Tag: economia