|
adsp napoli 1
25 aprile 2024, Aggiornato alle 09,44
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

ONEX e Fincantieri presentano le corvette per la Grecia

È la serie FCx30, pronta da costruire nel caso in cui la cordata si aggiudicherà il programma per la Marina militare della Grecia


Durante il DEFEA 2023, la fiera della Difesa attualmente in corso ad Atene, Fincantieri e ONEX Shipyards & Technologies Group hanno presentato la strategia comune da adottare nel caso in cui il gruppo italiano, in qualità di prime contractor, si aggiudicasse il programma delle corvette della Marina militare della Grecia.

Il progetto di Fincantieri è il FCx30, una corvetta di ultima generazione già testata. Il design deriva dalla classe Doha per la Marina degli Emirati del Qatar. Con un dislocamento a pieno carico di 3,200 tonnellate, una lunghezza fuori tutto di 107 metri e una velocità massima di oltre 26 nodi, le navi saranno in grado di operare in tutti gli ambienti con ottime capacita antisommergibile, grazie a un basso profilo acustico e a un avviamento elettrico a basso impatto di rumore.

Dopo quelli per avviare una possibile catena di fornitura in Grecia, Fincantieri ha firmato un accordo con ONEX Shipyards & Technologies Group per la creazione di una linea di produzione e manutenzione di corvette lungo tutto il loro ciclo di vita, situata presso i cantieri di Elefsis. L'accordo: 

• stabilisce i termini della collaborazione per la costruzione di 2+1 corvette all'avanguardia presso i cantieri di Onex Elefsis, insieme ai necessari aggiornamenti, miglioramenti, trasferimento di know-how e tecnologia, attrezzature, che sono stimati in circa 80 milioni euro;

• ci si aspetta che crei 2,500 nuovi posti di lavoro diretti e indiretti nel settore cantieristico;

• favorisce una cooperazione con molteplici vantaggi per l'economia greca e il settore della difesa, che potrà essere rafforzata in vista dei futuri programmi di costruzione di navi militari e mercantili.

Questa intesa è un passo importante per il potenziamento della produzione nazionale della difesa. Il know-how che verrà acquisito attraverso la collaborazione ONEX – Fincantieri, che coinvolge tutto l'ecosistema industriale italiano, sarà un cardine importante per lo sviluppo di prodotti competitivi in grado di soddisfare le esigenze di difesa dei vari mercati, dando ancora maggiore impulso alla rinascita di Elefsis Shipyards e il significativo piano di aggiornamento e modernizzazione che ONEX ha già messo in atto.

La nuova linea di produzione delle corvette e l'indotto di supporto del ciclo di vita coinvolgeranno diverse aziende greche nel progetto, promuovendo la creazione di un ecosistema industriale e high-tech attorno ai cantieri navali di Elefsis e alla regione dell'Attica occidentale. I MoU siglati tra Fincantieri e altri partner industriali con aziende greche pongono le basi per relazioni commerciali di lungo periodo.

Nella foto da sinistra: Mauro Manzini (Responsabile Vendite Divisione Navi Militari di Fincantieri), Dario Deste (Direttore Divisione Navi Militari di Fincantieri), Patrizia Falcinelli (Ambasciatrice italiana ad Atene), Panos Xenokostas (President and CEO Onex group), Dimitris Dres(General director for Defence and Security Onex Technology system and business solutions)

Le navi saranno dotate di una propulsione ibrida ad avanzata tecnologia. A basse velocità funzioneranno con un sistema di avviamento elettrico, mentre ad alte velocità prenderanno potenza dai motori a combustione interna. Metà della potenza di propulsione e metà dell'energia elettrica sono disponibili anche con due compartimenti adiacenti allagati.
Dario Deste, direttore generale della divisione Navi Militari di Fincantieri, spiega che Fincantieri «è l'unico gruppo internazionale con una strategia consolidata di costruzione di navi all'avanguardia già implementata con successo in altri Paesi, soprattutto negli Stati Uniti. Crediamo fermamente che il trasferimento di tecnologia fungerà da moltiplicatore per la Grecia, sia in termini di ritorno economico che di creazione di posti di lavoro per il nostro partner locale».

Il presidente e amministratore delegato di ONEX Shipyards & Technologies Group, Panos Xenokostas, spiega che «il programma delle corvette servirà a superare una visione vecchia di decenni per il reale sviluppo dell'industria della Difesa nazionale. Passiamo all'azione e siamo certi che le corvette della Marina saranno costruite qui, a Elefsina! Stiamo realizzando la visione delle aziende greche che sono allineate attorno al programma e al cantiere di Elefsina. Stiamo creando migliaia di nuovi posti di lavoro e un nuovo ecosistema industriale che rimarrà un'eredità per il Paese e per le forze armate greche».