|
napoli 2
27 novembre 2021, Aggiornato alle 09,59
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Nuove misure mezzi pesanti, per Alis crescono sostenibilità e sicurezza

Guido Grimaldi: "Nostre istanze recepite dai due decreti MIMS che testimoniano una forte attenzione nei confronti dell'autotrasporto"

Guido Grimaldi

Rinnovo mezzi pesanti: per Alis obiettivo centrato con le nuove misure. "Oggi è una giornata molto importante per la nostra associazione e per l'intero settore dell'autotrasporto che, dopo numerose istanze presentate al governo per richiedere un maggior riconoscimento in termini di misure volte al rinnovo del parco circolante, ha finalmente ottenuto una risposta importante per le aziende che operano in tale comparto e che investono in mezzi sempre più green e tecnologici a beneficio dello sviluppo della sostenibilità ambientale e della sicurezza stradale".

Così il presidente di Alis Guido Grimaldi, nel ringraziare il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Enrico Giovannini, commenta i due decreti "Investimenti ad alta sostenibilità" e "Investimenti finalizzati al rinnovo e all'adeguamento tecnologico del parco veicoli" da lui firmati, che prevedono uno stanziamento totale di 100 milioni di euro per il rinnovo del parco circolante dell'autotrasporto.

"Alis e i suoi associati esprimono un forte apprezzamento per l'attenzione mostrata dal ministro Giovannini e dal governo nei confronti delle aziende di autotrasporto, che forniscono quotidianamente un servizio essenziale per il nostro Paese e che, fin dall'inizio della pandemia, non hanno mai fatto mancare il loro prezioso supporto e vitale nella consegna di merci e beni di prima necessità così come medicinali ed apparati sanitari. Anche in virtù di questo lavoro fondamentale - aggiunge il presidente Grimaldi - nel corso di tutto l'anno abbiamo evidenziato alle Istituzioni, sia nei nostri eventi pubblici nazionali come quelli di Sorrento e Manduria che nei documenti programmatici presentati durante gli incontri con i membri del governo, la necessità di prevedere specifici interventi volti all'ammodernamento del parco circolante, considerando che l'autotrasporto italiano si caratterizza per avere i mezzi più datati e meno sostenibili d'Europa, penultimi dopo la Grecia".

"Un risultato così importante e concreto è di buon auspicio anche per le ulteriori esigenze ed istanze evidenziate dagli operatori del settore e sarà senz'altro oggetto di confronto e di approfondimento nelle nostre prossime iniziative, a partire dal nostro evento dell'assemblea Alis e Stati Generali del Trasporto e della Logistica che si svolgerà presso la nostra sede nazionale di Roma i prossimi 30 novembre e 1 dicembre". 
 

Tag: alis