|
napoli 2
25 settembre 2020, Aggiornato alle 17,23
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Nel 2018 Civitavecchia avrà un nuovo cruise terminal

Firmato il contratto tra Roma Cruise Terminal e Itinera/Zambonini. 20 milioni per un nuovo edificio di due piani


Entro due anni il porto di Civitavecchia avrà un nuovo terminal crocieristico, e sarà uno dei più grandi d'Europa. Lo ha annunciato Roma Cruise Terminal (Rct), la società che gestisce l'attuale polo crociere dello scalo, firmando l'accordo con il consorzio Itinera/Zambonini per la costruzione della nuova struttura.

La struttura
Un nuovo edificio da 10mila metri quadri da realizzare entro il 2018 al costo di 20 milioni di euro. Sarà composto da due piani. Al primo, informa Rct (società composta da Costa Crociere, Marinvest del gruppo Msc e Royal Caribbean), ci sarà l'area controllo bagagli e passeggeri. Al secondo piano le aree check-in (in tutto sessanta) una "sala VIP" con postazioni check-in dedicate, un bar, un ristorante e una sala d'attesa. Gli uffici destinati all'utenza saranno sia al primo che al secondo piano. Attorno alla struttura, una passerella di 200 metri e due finger (passerella coperta che collega la nave al pontile d'imbarco) separano i passeggeri dai veicoli. È progettato dallo Studio Vicini di Genova che raccoglierà nel frattempo le indicazioni delle compagnie da crociera per eventuali modifiche al progetto contenuto nel contratto firmato da Rct e Itinera/Zambonini.

«Non vediamo l'ora di dare inizio alla costruzione del nuovo terminal crociere che contribuirà ulteriormente a consolidare il ruolo primario di Civitavecchia, porto di Roma all'avanguardia nel comparto crocieristico», commenta John Portelli, direttore generale Rct.
 
Rct, nata nel 2005, ha sottoscritto nel 2007 una concessione quarantennale con l'Autorità portuale di Civitavecchia, Gaeta e Fiumicino con la quale detiene i diritti sulle banchine dalla 10 alla 13.