|
napoli 2
25 settembre 2020, Aggiornato alle 17,23
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Navi, ponti e vernici: per Isolfin due commesse legate a Fincantieri

Uno dei principali fornitori petrolchimici navali chiude due contratti, entrambi in Romania: isolamento di sei navi in costruzione da Vard e verniciatura del prossimo ponte sospeso più lungo del Paese


Isolfin, azienda italiana specializzata in petrolchimica, raffinazione e costruzione anche in campo navale, ha annunciato la chiusura di due contratti di livello europeo, uno in campo marittimo e l'altro stradale, entrambi in Romania e collegati a Fincantieri, di cui è fornitore primario per questo tipo di lavori.

La prima commessa riguarda i lavori di isolamento di sei navi in costruzione a Tulcea, in Romania, da Vard, società navalmeccanica norvegese controllata da Fincantieri. Si tratta di expedition cruises, navi da crociera per viaggi in luoghi esotici. Al momento Isolfin sta lavorando su Viking Expeditions Cruise, ammiraglia di Viking Cruises destinata al Mare del Nord. Nei prossimi anni si occuperà delle altre cinque unità per una commessa del valore complessivo di 1,75 miliardi.

La seconda commessa riguarda la verniciatura e il trattamento anticorrosivo per un nuovo ponte da 433 milioni di euro in costruzione sul Danubio, a Brăila, in Romania, che sarà il più lungo ponte sospeso del Paese, per due chilometri di lunghezza. Alla costruzione partecipa anche Fincantieri Infrastructure.

Isolgin, come spiega l'amministratore delegato, Marco Nori, è oggi l'unico fornitore dei costruttori Fincantieri, Vard e Chantiers de l'Atlantique. È un importante fornitore delle infrastrutture terrestri e portuali. Isolfin si è occupato della verniciatura del Mose, dell'isolamento e della coibentazione della nuova centrale Enel di Fusina, nel porto di Venezia, e della manutenzione turn around della raffineria di Saras, a Cagliari.