|
Porto di Napoli
17 ottobre 2018, Aggiornato alle 17,08
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Eventi

Napoli, a luglio la prima edizione di Porto Aperto

Visite guidate verso i luoghi di lavoro, un convegno sulle vie di accesso dello scalo campano, infine un concerto del Teatro San Carlo sotto la stazione marittima


Visite guidate nel porto, a guardare i mestieri del mare. Poi un convegno sull'accessibilità portuale. Infine un concerto del Teatro San Carlo, nel piazzale Razzi del molo Angioino, sotto la stazione marittima. Tutto gratis. Gli eventi culturali del porto di Napoli ricominciano da qui, dalla prima edizione di "Porto Aperto", format con il quale in diversi porti del mondo si coinvolgono i cittadini a vivere gli spazi portuali di una città di mare.

L'evento di Napoli si terrà nel corso della giornata di domenica 2 luglio. Oggi c'è stata una prima conferenza stampa con il presidente dell'Autorità di sistema portule campano, Pietro Spirito, che ha presentato i contenuti e il concetto alla base. «È un evento frutto del lavoro dela comunità portuale», spiega Spirito. «Quello che vogliamo fare, principalmente, è rendere noti i mestieri ai cittadini. Il porto è una fabbrica sempre aperta, ancora di più in queste occasioni». 

Il programma
Si comincia alle 9.30, al molo Angioino, molo 5, con le visite guidate a bordo del traghetto Rosa D'Abundo, normalmente impiegato nei collegamenti con Ischia e Procida. Con quattro partenze previste porterà i passeggeri a circumnavigare i cinque chilometri di porto commerciale. Verranno mostrati i luoghi di lavoro, le zone di stoccaggio, le varie parti in cui è frazionato lo scalo partenopeo. Per partecipare bisogna prenotarsi online. Il secondo evento è un convegno nella sala "Dione" della stazione marittima, dal titolo Le porte d'accesso alla città. Porto, aeroporto, stazione ferroviaria. Infine, alle 20.30, concerto del coro del Teatro San Carlo presso il piazzale Razzi del molo Angioino, sotto la stazione marittima.

Il 26 giugno, qualche giorno prima dell'inizio della manifestazione. Una nuova conferenza stampa, stavolta anche col Comune e il sindaco Luigi De Magistris, illustrerà il programma di questi tre eventi nel dettaglio. Una prima edizione partita in sordina, organizzata da un'amministrazione portuale commissariata fino a pochi mesi fa. Ci si aspetta quindi un arricchimento del palinsesto nel tempo. «Questa è la prima edizione di un evento con cui si vuole instaurare un rapporto continuativo porto-città. Nella prossima edizione vogliamo coinvolgere anche le scuole, recuperando un rapporto che questo porto ha sempre avuto con questi istituti», conclude Spirito.