|
adsp napoli 1
03 ottobre 2022, Aggiornato alle 12,17
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Mitsubishi costruisce la prima nave che "cattura" Co2

Unità di questo tipo saranno sempre più necessarie perché i siti di emissione sono spesso situati distanti dai luoghi selezionati per l'utilizzo o lo stoccaggio del carbonio

La nave per il trasporto di carbonio liquido progettata da Mitsubishi

La società giapponese Mitsubishi Shipbuilding annuncia di aver concluso un contratto con la connazionale Sanyu Kisen per la costruzione di una nave di prova destinata alla "cattura" e al trasporto di anidride carbonica liquefatta (LCo2). La costruzione avrà inizio presso lo stabilimento Enoura (a sud del paese nipponico) del cantiere navale Shimonoseki & Machinery Works, con il completamento e la consegna previsti per la seconda metà del 2023.

Sebbene le unità per il trasporto di LCo2, utilizzate nell'industria alimentare, siano state già realizzate e gestite in Europa e Giappone, si prevede che la nave di nuova costruzione sarà il primo vettore LCo2 al mondo destinato specificamente al Ccus (Carbon capture, utilisation and storage). Mitsubishi Shipbuilding sarà responsabile di tutti gli aspetti, dalla progettazione della nave alla costruzione, compreso il sistema di contenimento del carico, applicando le sue tecnologie di movimentazione del gas e l'esperienza maturata attraverso la costruzione di navi a gas liquefatto (sia di tipo Gpl che Gnl).

La pratica del Ccus sta attirando l'attenzione oggi come mezzo efficace per raggiungere una società a emissioni zero. Poiché i siti di emissione di Co2 sono spesso situati distanti dai luoghi selezionati per l'utilizzo o lo stoccaggio del carbonio, si prevede che la domanda aumenterà per i vettori Lco2 che possono trasportare il loro carico in modo sicuro ed economico. 
 

Tag: navi - ambiente