|
adsp napoli 1
23 maggio 2024, Aggiornato alle 14,51
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Logistica

Micotossine, all'interporto di Nola lezione di prassi europee

Ospitato dall'azienda Besana, un evento utile per informare gli operatori sulle procedure utilizzate in importazione prevenendo le contaminazioni

(K-State Research and Extension/Flickr)

L'Interporto di Nola è stato il teatro di un incontro internazionale sui temi delle micotossine, le sostanze chimiche tossiche prodotte dai funghi che possono intaccare le merci alimentari. All'evento hanno partecipato specialisti del settore provenienti da tutto il mondo.

Il meeting è stato ospitato presso la piattaforma logistica di Besana, azienda specializzata nella lavorazione e nella commercializzazione della frutta secca ed essiccata, individuata quale società modello per le procedure e tecniche di campionamento da loro utilizzate. Si è trattato di un incontro di particolare rilievo in quanto è servito a trasferire ai rappresentanti dei vari Paesi partecipanti le tecniche e le procedure utilizzate nell'Unione europea per l'importazione delle materie prime alimentari, a salvaguardia della salute dei cittadini. L'obiettivo del programma è quello di sviluppare presso i Paesi esportatori la capacità di applicare i metodi di campionamento e analisi utilizzati nei controlli ufficiali di alimenti e mangimi dell'Unione europea.

L'incontro all'interporto, realizzato nell'ambito del programma di formazione Better Training for Safer Food finanziato dalla Commissione europea e organizzato dalla società belga NSF Euro Consultants, si è svolto nella sede nolana di Besana che ha accolto per una visita sul campo 25 addetti di laboratorio provenienti da 18 paesi extra Ue e da diversi Paesi in via di sviluppo. La delegazione è stata guidata dal former head del laboratorio nazionale di riferimento per le micotossine negli alimenti e nei mangimi presso l'Istituto Superiore della Sanità di Roma, Carlo Brera.

-
credito immagine in alto