|
napoli 2
20 settembre 2021, Aggiornato alle 09,22
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Marina di Carrara, The Italian Sea Group aggiunge gli yacht di 80 metri

Inaugurato il primo capannone per lavorare anche due navi da 75 metri contemporaneamente. Si potenzia il refitting

Lo stabilimento di Marina di Carrara di The Italian Sea Group (tecnomar.com)

The Italian Sea Group - consorzio navalmeccanico della nautica che comprende i marchi Admiral Yachts, Tecnomar, NCA Refit e Celi  - prosegue nei lavori di ampliamento del cantiere di Marina di Carrara e inaugura il primo capannone che potrà ospitare la costruzione di navi fino a 80 metri.

La struttura, che si sviluppa su un'unica campata, ha una lunghezza di 126 metri e una larghezza di 26. È dotato di due carroponti con una portata complessiva di 5,660 tonnellate e di impianti di aspirazione fumi e polveri. Sarà, inoltre, completato da un un impianto fotovoltaico sulla copertura della potenza di 100 kW, da una cabina elettrica di trasformazione e da un blocco di officine laterali di supporto alle attività. Potranno essere allestite fino a due navi da 75 metri contemporaneamente, che potranno essere varate grazie al bacino affondabile e potranno uscire dalla struttura attraverso le giant doors del capannone sul piazzale antistante di circa 6 mila metri quadri.

Le opere di ampliamento e ammodernamento del cantiere prevedono, infine, la copertura del bacino esistente mediante una struttura fissa, che permetterà al nuovo capannone di ospitare la costruzione di navi fino a 130 metri di lunghezza e la costruzione, già in corso, di un nuovo bacino di costruzione lungo 145 metri e largo 50, dotato di nuova "barca porta" che consentirà il refit di circa 8 yacht in contemporanea.

-
credito immagine in alto