|
Porto di Napoli
24 settembre 2018, Aggiornato alle 17,23
intersped
Informazioni Marittime
Naples Shipping
Infrastrutture - Personaggi

Marina d'Arechi, Anna Cannavacciuolo tra le "donne-leader" di Camper and Nicholson

La manager salernitana è stata l'unica nel centro-sud italia a ricevere il prestigioso riconoscimento


Tra le "donne-leader" della nautica internazionale c'è Anna Cannavacciuolo, Marina Manager di Marina d'Arechi. Il riconoscimento è arrivato da uno dei più prestigiosi club internazionali del settore della nautica, e cioè Camper and Nicholson, che ha analizzato la presenza femminile non solo nella guida di infrastrutture turistiche, ma anche nei settori strategici delle attività. Nel centro sud Italia l'unico "marina" dipinto di rosa è proprio il salernitano Marina d'Arechi. A cui si aggiunge soltanto il Porto Lotti di La Spezia. 


Il report di Camper and Nicholson elenca quelle che sono le "donne più potenti dell'industria marina" di tutta Europa: oltre a Marina d'Arechi e Porto Lotti, uniche realtà italiane segnalate, lo storico club internazionale di settore cita il Cesme Marina, in Turchia, il Grand Harbour Marina di Malta, il Port Louis Marina di Grenada, il Limassol Marina di Cipro, il Sani Resort in Grecia e il Saint Katherine Docks nel Regno Unito. «E' un riconoscimento che riempie di orgoglio non solo me – dice Anna Cannavacciuolo – ma tutte le persone che, ogni giorno, lavorano al mio fianco per rendere Marina d'Arechi un porto di riferimento a livello internazionale». 


Salerno, dunque, con il suo Marina d'Arechi, è tra le rare realtà italiane di infrastruttura quasi tutta rosa. Basta considerare che, negli uffici del porto turistico salernitano, circa l'80 per cento dei lavoratori appartiene al genere femminile.  Dal settore grafico a quello commerciale – sia nazionale che internazionale – fino ad arrivare alla contabilità e all'amministrazione. «Non è un caso – continua Cannavacciuolo – se è stata scelta una squadra al femminile: troppo spesso si sente quel luogo comune che sostiene che tra donne non ci sia capacità né volontà di fare squadra. E Marina d'Arechi lavora duramente per dimostrare il contrario».

 
Così come sarà quasi del tutto al femminile la squadra di Marina d'Arechi in imminente partenza per le prossime fiere internazionali in terra spagnola. Prima tappa Barcellona, con l'edizione 2018 del MY.BA, ovvero la fiera dei megayachts in programma dal 23 al 26 aprile, e poi, a seguire, Palma de Mallorca, con l'International Boat Show, dal 27 aprile al primo maggio.