|
napoli 2
17 gennaio 2021, Aggiornato alle 12,50
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Mappare la Zona economica speciale della Calabria

Il commissario Nisticò ha riunito i membri del Comitato per calendarizzare gli incontri e pianificare lo studio delle aree da coinvolgere, con le loro peculiarità

Il porto di Gioia Tauro con la piana sullo sfondo

Con l'anno nuovo si inizia a programmare la futura Zona Economica Speciale della Calabria. Il commissario governativo Rosanna Nisticò ha riunito il 7 gennaio i membri del Comitato responsabile per tracciare un piano di lavoro che includa, oltre agli studi sui territori, anche qualche appuntamento con gli imprenditori da convincere ad investire lì. Presenti all'incontro in remoto, il commissario dell'Autorità portuale di Gioia Tauro, Andrea Agostinelli; in rappresentanza della presidenza del Consiglio dei Ministri-Ministero per il Sud, Bianca Maria Scalett; e il dirigente Fabrizio Criscuolo per la Regione Calabria. 

Tra i diversi punti all'ordine del giorno la stipula del protocollo d'intesa tra l'Agenzia delle Dogane, il Comitato d'indirizzo della Zona economia speciale e l'Autorità portuale per disciplinare la presenza di un rappresentante dell'Agenzia delle Dogane in seno al Comitato di indirizzo Zes Calabria. Nisticò ha illustrato le linee guida adottate per redigere un'articolata offerta della Zona economica speciale. L'obiettivo è quello di illustrare le aree a disposizione con le loro peculiarità per pianificarne al meglio lo sviluppo. Si punta ad attrarre nuovi investitori, da incontrare nei prossimi mesi anche attraverso la creazione di un portale internet dedicato.

Alla riunione hanno, altresì, partecipato, invitati dal commissario Nisticò, il segretario generale dell'Autorità portuale Pietro Preziosi e il dirigente dell'area Demanio Pasquale Faraone, il dirigente del Settore Coordinamento Zes della Regione Calabria, Francesco Venneri, e Davide Miggiano delegato della Direzione dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Reggio Calabria.