|
adsp napoli 1
24 aprile 2024, Aggiornato alle 19,49
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

L'OPA Msc-Amburgo su HHLA non è riuscita (ancora)

Il gruppo elvetico ha acquisito un ulteriore 3 per cento del capitale del terminalista tedesco, ma non è sufficiente. C'è tempo fino al 7 dicembre

(Frerk Meyer/Flickr)

Alla scadenza del 20 novembre il gruppo Mediterranean Shipping Company (MSC) e l'amministrazione cittadina di Amburgo non hanno ancora raggiunto l'obiettivo di ottenere il 90 per cento delle azioni di Hamburger Hafen und Logistik AG (HHLA), una delle principali società terminalistiche tedesca.

L'operazione però non è ancora conclusa. C'è un'ulteriore finestra per cedere le azioni ai due soggetti, fissata dal 24 al 7 dicembre. L'operazione riguarda l'acquisto da parte di MSC (sede a Ginevra) e della città di Amburgo della maggioranza delle azioni di HHLA classe A flottanti (free-floating), almeno il 90 per cento, sulla base di un memorandum d'intesa vincolante tra la città di Amburgo ed MSC in base al quale le parti gestirebbero HHLA come una joint venture in caso di successo dell'offerta pubblica di acquisto (OPA), con la città di Amburgo che deterrebbe almeno il 50,1 per cento ed MSC fino al 49,9 per cento di HHLA. 

Al momento MSC e la città di Amburgo detengono l'84 per cento del capitale sociale di HHLA, di cui il 70 per cento circa in mano alla municipalità di Amburgo e circa il 13 per cento in mano a SAS Shipping Agencies Services del gruppo MSC, la quale da ottobre scorso, quando è iniziata l'OPA, ha ottenuto finora un altro circa 3 per cento del capitale di HHLA.

-
credito immagine in alto

Tag: msc