|
Porto di Napoli
15 dicembre 2018, Aggiornato alle 12,25
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Eventi

Logistica e automazione, master LUM School a Napoli

Dalle autovetture autonome ai robot, passando per le consegne on demand . Nel capoluogo campano workshop sull'industria 4.0


Si è tenuto a Napoli, il 15 febbraio, presso la sede di Manageritalia, in via Medina a Napoli, il workshop sul tema: "Infrastrutture, trasporti e logistica: competenze manageriali per l'industria 4.0". Oggetto dell'incontro - organizzato in collaborazione tra la LUM School of Management e la società di consulenza direzionale Cross Hub, e moderato da Gennaro Varriale, direttore di Ateneapoli - sono stati i nuovi scenari della logistica: dalle autovetture autonome ai robot, fino alla consegna on demand o la spedizione che precede l'ordine, e agli sviluppi più probabili, a breve termine, nella gestione dei trasporti e dei magazzini. Sono stati analizzati, inoltre, tutti gli attuali orientamenti riguardanti la cosiddetta logistica di settore: dalla city logistics, alla logistica di rifiuti, e, in un'ottica macro, dalla logistica dei distripark all'analisi dei flussi oggetto della logistica economica.

A fare gli onori di casa, Rossella Bonaiti, presidente di ManagerItalia Napoli, che ha sottolineato quella che deve essere l'attenzione delle imprese all'università e all'alta formazione, lavorando alla riduzione del deficit formativo dei giovani che si avviano al lavoro in azienda.
A seguire Gese Milone, direttore scientifico del master MITEL della LUM Scool of Management, ha illustrato gli scenari evolutivi (in realtà, già in atto) della logistica, sempre più sincroni con la realtà delll'Industria 4.0, quella caratterizzata dall'automazione.

Passando ad un approfondimento scientifico e di ricerca, Ennio Forte - già Ordinario di Economia dei Trasporti e della Locistica presso l'Università Federico II di Napoli - ha illustrato i principali temi della Logistica economica quale scienza del governo dei flussi, nonché dei distripark e dei retroporti. Nicola Pascale - capo staff dell'Assessorato alla Mobilità, Infrastrutture e Lavori Pubblici del Comune di Napoli - ha illustrato lo stato dell'arte della pianificazione dei trasporti, di persone e merci nel Comune. Giuseppe Schiattarella, consulente di direzione e docente presso il Master MITEL - Consulente di Urbanistica e pianificazione di OO.PP. negli enti locali, ha invitato i presenti a riflettere sull'importanza dell'interlocuzione pubblico privato nella realizzazione delle infrastrutture urbane di trasporto.

Sempre sul piano della ricerca applicata ai trasporti, alla logistica ed all'economia del mare, Arianna Buonfanti, ricercatrice SRM–Banco di Napoli, ha illustrato i risultati sintetici di due osservatori permanenti, "Mediterranean Observatory" e "Maritime Economy", facendo emergere, con cifre e e tendenze, la dicotomia i canali di Suez e Panama, da sempre in concorrenza tra loro.

Infine, Francesco Manfredi, prorettore all'alta formazione Manageriale dell'Università Lum Jean Monnet, si è soffermato sull'importanza dell'Università di farsi interprete delle esigenze del mondo industriale e, nello specifico, manageriale. «La LUM – affermano gli organizzatori del master in una nota - punta molto ad una progettazione dell'offerta formativa (circa quaranta master attivi), in un'ottica bottom up, interpretando e decodificando in chiave accademico-manageriale le esigenze espresse dall'evoluzione del mondo industriale e dei vari settori della vita sociale e produttiva. La LUM ha inteso concretizzare, anche sul territorio campano, tale politica formativa, proprio a partire dal Master Universitario di I livello in Management delle Infrastrutture, dei Trasporti e della Logistica (MITEL), in collaborazione tecnico-scientifica con Cross Hub».