|
adsp napoli 1
22 aprile 2024, Aggiornato alle 16,27
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

La Ocean Cay di Msc Crociere diventa riserva naturale

Dopo anni di lavori per ripristinare flora e fauna, con centinaia di milioni investiti, l'isola in concessione ha ottenuto l'"hope spot champion" dalla ong Mission Blue

La Ocean Cay di Msc Crociere

Ocean Cay, l'isola delle Bahamas gestita da Msc Crociere, è stata dichiarata hope spot champion da Mission Blue, organizzazione no-profit fondata dalla oceanografa Sylvia Earle per promuovere la protezione degli ecosistemi marini, riconoscendo il lavoro svolto dal gruppo Msc e da Msc Foundation negli ultimi anni per ripristinare la flora e la fauna dell'isola.

Ocean Cay entra a far parte della rete globale di Mission Blue che include 154 hope spot, luoghi riconosciuti come critici per la salute degli oceani e candidati ad ottenere lo status di aree marine protette. Le candidature vengono valutate ed eventualmente approvate da un consiglio composto da scienziati marini.

Nel 2015 Msc Crociere ha ottenuto dal governo delle Bahanas la concessione di Ocean Cay per cento anni, avviando un programma di riqualificazione da 200 milioni di euro. Prima di allora l'isola era stata sfruttata per l'estrazione di sabbia aragonitica. La compagnia ha così avviato un'attività di ripristino naturalistico insieme al governo di Nassau, alle università locali e agli scienziati marini. Negli ultimi otto anni sono stati impiantati circa cinquemila alberi e 75 mila tra piante, fiori e arbusti autoctoni. Nel frattempo nelle acque antistanti sono tornate le tartarughe marine. 

Il programma di ripristino marino copre 64 chilometri quadrati di acque. È stato ampliato nel 2019, quando la Fondazione Msc ha avviato il ripristino delle barriere coralline dell'isola, tramite l'identificazione di genotipi di corallo noti come "super coralli", che si sono evoluti per resistere meglio allo stress termico. Nei prossimi anni verranno trapiantati per creare una barriera corallina più resistente al riscaldamento degli oceani. 

«Guidato da Pierfrancesco Vago [presidente esecutivo di Msc Crociere], il restauro di Ocean Cay è stato uno sforzo multidisciplinare per ristabilire l'equilibrio ecologico di quest'isola calcarea e del territorio marino circostante», commenta Earle. «Ocean Cay informerà settimanalmente migliaia di persone sull'importanza cruciale della coltivazione e dell'espianto di coralli termotolleranti per la conservazione marina, la salute degli oceani e il benessere umano». 

«Questa responsabilità – aggiunge Vago - è il motivo per cui la ricerca scientifica e gli sforzi di ripristino del nostro Programma Super Coral non mirano solo a creare barriere coralline resilienti intorno a Ocean Cay e alle Bahamas, ma anche a contribuire alle conoscenze e alle iniziative di conservazione in tutto il mondo».