|
napoli 2
25 settembre 2020, Aggiornato alle 17,23
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Insis-Fincantieri realizzerà un emulatore a infrarossi per la Difesa italiana

La società specializzata si è aggiudicata la gara europea per fornire un emulatore di seeker EO/IR

(James Turner)

Insis, società del Gruppo Fincantieri, si è aggiudicata la gara europea a mezzo procedura ristretta per la fornitura di un emulatore di seeker EO/IR, un sistema ottico a infrarossi utile per le tecnologie militari.

La fornitura è stata richiesta dal segretariato generale Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti del ministero della Difesa italiano-Direzione degli Armamenti Navali (NAVARM), III Reparto Sistema di Combattimento, VIII Divisione – Sistemi ed Armi di Superficie. Prevede la progettazione e sviluppo di un sistema di ausilio alla verifica e validazione delle tecniche di contrasto a minacce missilistiche a guida elettro-ottica/infra-rosso (EO/IR), rappresentate da contromisure quali flares e sistemi DIRCM combinate con manovre evasive attuabili dalle unità della Marina Militare Italiana.

Il sistema, costituito da una componente hardware multi-sensore girostabilizzata trasportabile a bordo delle unità navali o nei poligoni ed una componente software sviluppata ad hoc per l'emulazione di tecniche di ingaggio e tracking tipiche di seeker missilistici di varia natura, permetterà di valutare uno scenario nel quale una minaccia missilistica, precipuamente emulata dal sistema in oggetto, viene rivolta nei confronti di una unità navale sotto test.

Il sistema sarà altresì predisposto per l'ausilio alla verifica e validazione delle tecniche di contrasto missilistico di mezzi aerei dotati di autoprotezione.

Il programma avrà una durata complessiva di circa 30 mesi e terminerà con l'esecuzione di campagne di test sul campo effettuate in collaborazione con il Centro di Supporto e Sperimentazione Navale di Livorno (CSSN-ITE) della Marina Militare Italiana.

-
credito immagine in alto